Torre del Saracino, Gennaro Esposito è più in forma che mai con 33 nuovi piatti

Letture: 433
Torre del Saracino, Alici in tortiera, con briciole di pane, salsa di capperi e alghe
Torre del Saracino, Alici in tortiera, con briciole di pane, salsa di capperi e alghe

di Albert Sapere

La Torre del Saracino è stato il primo grande ristorante che ho frequentato. Ci ritorno sempre volentieri, perché per me è sempre come tornare in un posto che mi appartiene, che è nelle mie corde.

Sia per la cucina di Gennaro, ma anche per le coccole e attenzioni che ricevo da sempre in questo luogo. Dopo quasi 25 anni dalla sua apertura la Torre del Saracino è più splendente che mai, in grado di accogliere i gourmet più esigenti, ma anche ospiti alla prima esperienza di cucina d’autore.

Torre del Saracino, appetizer. Da sinistra in alto: Panino di riso nero con sgombro e lattuga, Pane, burro e alici, Carpaccio di sarago, Zuppetta di frutti di mare e pomodorino del “Piennolo” con seppia cruda e caviale, Tartare di podolica con capperi e pistacchi, Millefoglia di coppa maialino e noci
Torre del Saracino, appetizer. Da sinistra in alto: Panino di riso nero con sgombro e lattuga, Pane, burro e alici, Carpaccio di sarago, Zuppetta di frutti di mare e pomodorino del “Piennolo” con seppia cruda e caviale, Tartare di podolica con capperi e pistacchi, Millefoglia di coppa maialino e noci

Una cucina che nelle acidità naturali ha trovato il suo modo d’essere, qualche tocco di classicità, le fermentazioni, trovando un ponte notevole tra una cucina di pensiero che però riesce a trovare sempre il lato goloso.

Torre del Saracino, Gambero con salsa del corallo, caviale ed insalatina di avocado e zenzero
Torre del Saracino, Gambero con salsa del corallo, caviale ed insalatina di avocado e zenzero

 

Torre del Saracino, Verdure e legumi in primavera
Torre del Saracino, Verdure e legumi in primavera

 

Torre del Saracino, Scampi su salsa all'arancia, insaltina di carciofi e kefir di bufala
Torre del Saracino, Scampi su salsa all’arancia, insaltina di carciofi e kefir di bufala

 

Torre del Saracino, Crudo e cotto di palamita
Torre del Saracino, Crudo e cotto di palamita

 

Torre del Saracino, Il polipo, il suo brodo con crema di patate viola
Torre del Saracino, Il polipo, il suo brodo con crema di patate viola

Un ristorante che potrebbe basare la proposta anche solo sui propri grandi classici: la minestra di pasta mista con piccoli pesci di scoglio, la parmigiana di pesce bandiera o il risotto con il pomodoro cuore di bue la provola affumicata e i calamaretti spillo, etc.

Torre del Saracino, Triglia in umido con gnocchetti di bietola e caprino con cavolo rosso fermentato in agrodolce
Torre del Saracino, Triglia in umido con gnocchetti di bietola e caprino con cavolo rosso fermentato in agrodolce

 

Torre del Saracino, Vitello tonnato
Torre del Saracino, Vitello tonnato

 

Torre del Saracino, Pesce bandiera anni 80
Torre del Saracino, Pesce bandiera anni 80

Preparazioni che sono sicuramente un pezzo importante della cucina d’autore italiana. Invece Gennaro e la sua squadra di cucina, hanno alzato l’asticella.

I “classici”, a turno, sono sempre presenti ma i nuovi piatti dimostrano il “pensiero” e la “mano” nell’abbinare come pochi il mare e l’orto.

Torre del Saracino, Risotto limone, aglio novello e ricciola marinata
Torre del Saracino, Risotto limone, aglio novello e ricciola marinata

 

Torre del Saracino, Gnocco di patata ripieno di nero di seppia su lenticchie e salsa di salame
Torre del Saracino, Gnocco di patata ripieno di nero di seppia su lenticchie e salsa di salame

 

Torre del Saracino, Minestra di pasta mista con piccoli pesci di scoglio
Torre del Saracino, Minestra di pasta mista con piccoli pesci di scoglio

Preparazioni dai colori vivi, accesi, che ben predispongono all’assaggio. Una tavolozza cromatica variegata, a tratti emozionante, nella parte gustativa.

Torre del Saracino, Linguine con ricci, anemoni e tofarelle
Torre del Saracino, Linguine con ricci, anemoni e tofarelle

 

Torre del Saracino, Mezzi paccheri ripieni di spuma di rapa bianca, anguilla laccata con melassa di fichi e salsa verde
Torre del Saracino, Mezzi paccheri ripieni di spuma di rapa bianca, anguilla laccata con melassa di fichi e salsa verde

 

Torre del Saracino, Ravioli ripieni di pollo alla cacciatora con spugnole e salsa di cavolo nero
Torre del Saracino, Ravioli ripieni di pollo alla cacciatora con spugnole e salsa di cavolo nero

Tra gli antipasti le alici in tortiera, con briciole di pane, salsa di capperi e alghe, sono un vero e proprio manifesto della cucina di Gennaro ed il piatto del viaggio. Rendere le alici eleganti non è cosa semplice, in questa preparazione non è solo un esercizio tecnico fino a se stesso ma una vera e propria coccola per l’ospite.

Passaggio più piacione sulle paste ripiene, in particolare sullo gnocco di patata ripieno di nero di seppia su lenticchie e salsa di salame, buono si, ma poco nelle mie corde.

Tra i secondi spicca il calamaro alla brace con la salsa delle sue teste. Un calamaro leggermente scottato sulla brace la riduzione delle sue teste ne allunga il gusto, le erbe amaricanti non condite, rendono il tutto brioso, ma allo stesso tempo goloso. Un calamaro all’ennesima potenza.

Torre del Saracino, Calamaro alla brace con la salsa delle sue teste
Torre del Saracino, Calamaro alla brace con la salsa delle sue teste

 

Torre del Saracino, Rombo cotto sulla pelle su verdure e alghe
Torre del Saracino, Rombo cotto sulla pelle su verdure e alghe

 

Torre del Saracino, Agnello cotto allo spiedo
Torre del Saracino, Agnello cotto allo spiedo

Carrellata completa dei dolci, tra classici e nuove proposte, lo zucchero non è bandito, ma nemmeno in eccesso.

Torre del Saracino, i dolci. Dall'alto a sinistra: Fragole marinate e kefir di bufala, Crème brulée con crumble di riso e latte di mandorla, Cocco, liquerizia, crema di banana e granita di sedano, Crostatina limone e pistacchi, Cioccolato e frutti rossi, Babà con fragoline, Crostatina pere e noci, Coccole finali
Torre del Saracino, i dolci. Dall’alto a sinistra: Fragole marinate e kefir di bufala, Crème brulée con crumble di riso e latte di mandorla, Cocco, liquerizia, crema di banana e granita di sedano, Crostatina limone e pistacchi, Cioccolato e frutti rossi, Babà con fragoline, Crostatina pere e noci, Coccole finali

Una visita alla Torre del Saracino di Gennaro Esposito e Vittoria Aiello, per capire in che maniera evolve la cucina mediterranea d’autore è veramente d’obbligo.

 

Torre del Saracino
Via Torretta, 9
80069 Vico Equense (Na)
Tel. 081.8028555
Sempre aperto, chiuso domenica sera e lunedì
Ferie a febbraio.
www.torredelsaracino.it

Un commento

  • Il Gastronauta

    (12 agosto 2015 - 07:43)

    Mai avuti dubbi sulla forma di Gennarino,
    oggi secondo me il primo rappresentante della cucina Mediterranea,l’unico che CREA il PIATTO , altri solo brutte copie, ( Minestra di pasta mista con piccoli pesci di scoglio ) …….
    E poi tutto l’anno mantenere la stessa qualità , stessi sapori x il numero di persone che LA TORRE riceve be credetemi nn è FACILE !
    GENNARINO forever !

I commenti sono chiusi.