Sapori e Gusto di Natale: si conclude l’anno di formazione della Scuola di Cucina Professionale Dolce&Salato di Maddaloni

Letture: 111
Giuseppe Daddio e Aniello Di Caprio

ALLA DOLCE&SALATO DI MADDALONI GIOVEDI 18 DICEMBRE ORE 18:00

Si conclude un nuovo anno formativo alla Scuola di Cucina Professionale Dolce&Salato di Maddaloni. Un anno ricco di novità, con ampliamento delle tematiche dei corsi di cucina, inserimento di attività didattiche finalizzate ad un miglior inserimento dei nuovi chef, pizzaioli e pasticcieri in un mercato globalizzato.

“Abbiamo ad esempio inserito le lezioni di inglese – illustrano Giuseppe Daddio e Aniello Di Caprio della Scuola di Cucina Dolce&Salato di Maddaloni – e la formazione ai fornelli ha visto l’inserimento di nuovi chef, per ampliare la competenza sulla conoscenza delle materie prime e delle tecniche di cottura”.

Tematiche che saranno affrontate e spiegate giovedì 18 alle ore 18 a Maddaloni, alla sede della Scuola di Cucina Dolce&Salato, dove è stato programmato il saluto di fine corso ai nuovi professionisti del settore. Per l’occasione interverranno: Prof. Alberto Ritieni dell’Università Federico II che definirà differenza tra sapore e gusto, Valentina Di Martino illustrerà il ruolo delle spezie con aromi e sapori, il giornalista Michele Armano interverrà sul tema il sapore di Natale non ha più confini, il professor Rinaldi Moscatiello ci spiegherà come destreggiarsi all’estero con l’inglese gastronomico, Giuseppe Daddio il patron della Scuola di Cucina Dolce&Salato di Maddaloni farà i saluti finale con un discorso sulla formazione trasversale. A moderare gli interventi della scrittrice Antonella D’Avanzo, che illustrerà cibo e territorio in terra di lavoro. A seguirà ci sarà una degustazione, dove non mancheranno prodotti protagonisti del dibattito, tra cui “Mastro Enrico”, Maialino nero di caserta e prodotti del territorio e ” Aromi e Sapori” ( Spezie). In prima linea a curare la degustazione ci saranno:  –        Giuseppe D’addio e Antonio Mastropietro per la sezione “cucina”, Aniello Di Caprio per la “pasticceria”,  Giovanni Ruotolo e Salvatore e Roberto Susta per la “pizzeria”, Roberto Onorati per il settore ” bere e bar managment”.