Anteprime Toscane all’Hotel Baglioni di Firenze: non solo Bolgheri

Letture: 178
Anteprime Toscane, una vista di Firenze dalla sala
Anteprime Toscane, una vista di Firenze dalla sala

di Maurizio Valeriani

Finalmente abbiamo degustato tutti i vini presenti a banchi d’assaggio (più di 200), grazie agli spazi messi a disposizione dall’Hotel Baglioni ed all’ottima organizzazione della giornata.

All’Hotel Baglioni di Firenze di Domenica erano di scena le Anteprime dei seguenti territori/denominazioni: Bolgheri, Morellino di Scansano, Montecucco, Cortona, Carmignano, Valdarno di Sopra, Orcia, Bianco di Pitigliano e Sovana, Grandi cru della costa Toscana, Colline Lucchesi, Maremma DOC.

Veramente tanti assaggi interessanti anche in territori meno conosciuti come le Colline Lucchesi o Valdarno di Sopra.

Novità provengono anche da denominazioni più affermate come Bolgheri, Carmignano e Cortona.

L’unico peccato è non aver potuto assaggiare un numero significativo di Morellino di Scansano, per problemi di spedizione di molti campioni non pervenuti.

Anteprime Toscane, ai banchi di assaggio
Anteprime Toscane, ai banchi di assaggio

Veniamo quindi alla nostra consueta lista dei migliori assaggi per territorio/denominazione. Essendo una lista lunga ci limitiamo a poche parole per la descrizione di ogni vino.

Valdarno di Sopra

Valdarno di Sopra Sangiovese Inarno 2013 – Petrolo : fresco, pieno, fruttato e floreale

Cortona

Cortona Syrah Achelo 2012 – La Braccesca : progressivo, speziato, avvolgente;

Cortona Syrah Amato 2010 – Giannoni Fabbri: fruttatissimo e speziatissimo, di grande forza e struttura;

Cortona Syrah Tinia 2013 – Villa Loggio: agrumato, sapido, minerale, dinamico

 

Colline Lucchesi

Colline Lucchesi DOC 2011 – Fabbrica di San Martino : monumentale, di grande avvolgenza ed eleganza, questo vino biodinamico certificato Demeter è forse il miglior assaggio della giornata

Toscana IGT Urlo di Lupo 2012 – Tenuta Maria Teresa: balsamico, minerale, teso e persistente;

Colline Lucchesi DOC 2012- Tenuta di Valgiano: agile, scorrevole, di grandissima bevibilità e piacevolezza

 

Carmignano

Barco Reale di Carmignano 2013 – Allocco: leggermente alcolico, ma pieno, ricco e speziato;

Carmignano Riserva 2012 – Piaggia: minerale profondo, fumè, grande materia e maestosa eleganza;

Carmignano Riserva Elzana 2011 – Fattoria Ambra: avvolgente, con frutto croccante e grande materia;

Carmignano 2012 – Artimino: “succoso”, fresco, speziato con chiusura agrumata

Anteprime Toscane, la postazione del Consorzio di Tutela dei Vini del Carmignano
Anteprime Toscane, la postazione del Consorzio di Tutela dei Vini del Carmignano

 

Bolgheri

Bolgheri Superiore Renzo 2008 – Tringali Casanuova: grande progressione e grande materia, finale speziato;

Bolgheri Superiore Tam 2009 – Batzella: sapido, minerale, teso, di grande personalità;

Bolgheri Felciaino 2013 – Chiappini : agile di bellissima bevibilità ed eleganza;

Bolgheri Superiore 2011 – Castello di Bolgheri: “succoso”, speziato, avvolgente con finale agrumato;

Bolgheri Superiore Sonoro 2012 – Ceralti: fresco, speziato, di grande materia e profondità;

Bolgheri Caccia Al Palazzo 2012 – Tenuta di Vaira: dato il nome di fantasia potrebbe essere un vino grillino. Scherzi a parte è progressivo, pepato e di bellissima beva.

 

Morellino di Scansano (pochi campioni pervenuti alla manifestazione)

Morellino di Scansano 2013 – Grillesino: teso, sapido, minerale e scorrevole.

 

Montecucco

Montecucco Sangiovese Riserva Rubino Stregato 2010 – Colle Petruccio: ricco, speziato, avvolgente, profondo;

Montecucco Sangiovese Santa Marta 2011 – Salustri: fruttato, speziato, con finale di frutta secca e macchia mediterranea e tannino vellutato.

 

Maremma

Maremma Toscana IGT San Michele di Poggio L’Apparita 2009 – L’Apparita: strutturato, elegante, avvolgente, di grandissima materia e profondità.