Serata musico-teatrale al Bagatto di Pagani

Letture: 122
Il Bagatto

di Nunzia Gargano

La famiglia Iaquinandi porta a casa un altro successo. Alto gradimento per gli appassionati degustatori che hanno partecipato a “Sta tutto a post… è pecchè! (Comicità, canzoni e parole della Vecchia Napoli e non solo)”, la serata musico-teatrale con cena organizzata dal ristorante “Il Bagatto” di Pagani, venerdì 2 maggio scorso. Ancora una volta Silvio e Franco Iaquinandi, rispettivamente figlio e padre, hanno fatto la scelta giusta. Così un semplice evento si è trasformato in un momento appassionante e indimenticabile.

Tanta la soddisfazione di Silvio: “In realtà, è stata una serata sperimentale perché la musica napoletana – evidenzia il giovane patron – era solo un pretesto per fare un viaggio su alcune eccellenze enogastronomiche dello Stivale”. Infatti, il menu è stato concepito proprio per dare risalto a diversi prodotti tipici nazionali reinterpretati secondo lo stile Iaquinandi.

Accanto alle pietanze tutte preparate con la consueta cura e maestria, un ruolo da protagonista l’hanno svolto anche le bionde del birrificio artigianale Agrado. I fratelli Gloriante, Fabio e Paolo, dal proprio quartier generale di Olevano sul Tusciano, in meno di un anno, hanno raggiunto un consistente numero di estimatori. Dal loro impianto accuratamente studiato e progettato da Paolo che, tra l’altro, è ingegnere, ormai fuoriescono due birre veramente eccezionali, la chiara e l’ambrata d’abbazia.

Alla serata, la “Ale bitter chiara belga” ha accompagnato la prima parte del menu: lo gnocco rustico con gamberi bianchi e zucchine, le melanzane ripiene di formaggio filante e salame del Taburno in pastella di birra su scomposta affumicata; la pizza fritta salernitana con scarolina croccante, baccalà, capperi e olive nere di Gaeta; le lagane con crema e favette, speck dell’Alto Adige e vellutata di pecorino con granelle di nocciole.

gnocco rustico con gamberi bianchi e zucchine

 

pizza fritta

 

lagane con crema e favette

La birra d’abbazia, ovvero la “Ale ambrata belga”, invece, ha affiancato la lasagnetta croccante con porcini e patate aromatizzate allo zola su salsa di pachino profumata al basilico e il filetto di nero casertano in salsa barbecue, polvere di pistacchio e purea di cipollotto bianco con gelatina di birra e cacao.

lasagnetta croccante con porcini e patate
filetto di nero casertano
la birra

Dulcis in fundo, il tiramisù all’amaretto, degna conclusione di una cena molto gradevole abbinato all’Elisir di Bacco delle “Antiche fattorie cilentane”, un liquore ottenuto da infusione di amarene in vino Aglianico delle cantine Polito.

tiramisù

Ad allietare la serata anche Giaquinto, artista in gessi e gessolini, noto per essere un Pulcinella particolare da circa sessant’anni.

 

Il Bagatto

Via Termine Bianco, Sesta Traversa

Pagani

Tel. 081957686 – Mob. 3391861993

www.ilbagatto.eu; info@ilbagatto.eu