Slow Food Campania a Malazè 2014

Letture: 115
Malazè 2014

Alle Stufe di Nerone un Corso di sopravvivenza attiva tra carrelli e fornelli

Nell’ormai consueto appuntamento settembrino con Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei, Slow Food Campania propone giovedì 11 settembre alle ore 19,00 presso il Complesso Termale “Stufe di Nerone” a Bacoli (Na) un “Corso di sopravvivenza attiva tra carrelli e fornelli”. L’appuntamento rientra nel percorso di promozione del Latte Nobile dell’Appennino Campano, Presidio Slow Food. Il progetto “NOBILAT” è realizzato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale PSR Campania 2007-2013 con il cofinanziamento del FEASR – Misura 124 HC.

A raccontare come orientarsi tra prodotti industriali e cibi “veri” saranno Giuseppe Orefice e Alberto Capasso, rispettivamente Presidente e Vice Presidente Slow Food Campania e Basilicata. Al centro dell’attenzione, i prodotti che quotidianamente finiscono nel nostro carrello e nelle nostre dispense: olio, pane e latte.

La partecipazione all’evento è gratuita ma richiede la prenotazione, da effettuarsi entro mercoledì 10 settembre all’indirizzo inviando una email all’indirizzo: info@slowfoodcampania.it

«Slow Food promuove da sempre stili alimentari e consumi più sostenibili e in sintonia con la Terra Madre. – dichiara Giuseppe Orefice – Partendo dall’assunto che il consumatore, per quanto attento, rischia di uscire frastornato da informazioni e slogan fuorvianti, il corso intende essere un incontro conviviale in cui scegliere usando la testa e assaggiare usando il cuore. L’approccio sarà dunque “sensoriale” ma anche “economico”: vogliamo dimostrare che scegliere il Buono Pulito e Giusto non influisce seriamente sulla spesa quotidiana e che pertanto mangiare secondo i principi di Slow Food non è un discorso perseguibile solo da una ristretta élite. Starà poi ai partecipanti dimostrare che le proprie scelte di acquisto possono mettere in moto una vera e propria rivoluzione: una rivoluzione piacevole ma pur sempre una rivoluzione!».

Info: www.malaze.orgwww.slowfoodcampania.it