Una stella Michelin a Ponza: Gino Pesce e l’Acqua Pazza

Letture: 1091
Ristorante Acqua Pazza

di Maurizio Valeriani

L’isola di Ponza, di origine vulcanica, offre panorami e scorci unici, con ripide discese a mare e rocce di diversi colori, che rimandano al colore dei minerali che le compongono. Paesaggi diurni bellissimi con grandi effetti cromatici e luminosità incredibile, ma anche la notte ha il suo fascino. Ed infatti lontano dalle luci della città è possibile da qui godere della vista di una luna che si riflette sul mare, ed assistere allo spettacolo della visione delle stelle. Ma a brillare in questa splendida isola è anche un’altra stella, la stella Michelin del Ristorante Acqua Pazza. Gino Pesce, nomen omen, è il patron di questo locale che si trova nella piazza Pisacane , composto da una sala interna ed una esterna che guarda il Porto di Ponza, molto accoglienti.

Gino Pesce – immagine tratta da ponzanotizie.altervista.org

Il mare è al centro della cucina di Gino, con interpretazioni originali ma scrupolose. La scelta degli antipasti, sia crudi che cotti è molto ricca e vale da sola la visita. In particolare è da non perdere il Carpaccio di gamberi rossi, semi di papavero, avocado e  mango, una preparazione
di grandissimo equilibrio gustativo, che veramente ci ha stupito.

Acqua Pazza, Carpaccio di gamberi rossi, semi di papavero, avocado e mango

Di grande piacevolezza e armonia del palato risultano anche i Calamari al vapore, cremoso di baccalà, pane al nero e pesto di olive verdi.

Acqua Pazza, Calamari al vapore, cremoso di baccalà, pane al nero e pesto di olive verdi

Tra i primi piatti, non si può andar via dall’Acqua Pazza senza aver provato un classico: la Calamarata, zuppa di pomodoro giallo e insalata di mare; la cottura al dente, di precisione, della pasta dà il giusto contrasto alla liquidità della preparazione ed alla morbidezza dell’insalata di mare.

Acqua Pazza, Calamarata, zuppa di pomodoro giallo e insalata di mare

Oltre all’effetto scenico, rappresentano un grandissimo piatto anche i Tortelli al dentice con salsa di pomodoro crudo versata sul momento; ottimo il bilanciamento acido/sapido e buona la tessitura del tortello.

Acqua Pazza, Tortelli di dentice

Nella scelta dei secondi, troviamo meno creatività, ma grande sicurezza nella scelta della materia prima.

Possiamo quindi provare con soddisfazione ad esempio il Dentice al forno, alici sotto sale, pomodorini infornati e pesco di basilico.

Acqua Pazza, Dentice al forno, alici sotto sale, pomodorini infornati e pesco di basilico

 

Ristorante Acqua Pazza

Interessante anche l’offerta dei dolci preparati da Patrizia, moglie di Gino, come ad esempio il Cheesecake di ricotta o il Cremoso al Cardamomo (Sfera al cardamomo, cuore al frutto della passione, pan di spagna alla cannella e zuppa di agrumi).

Acqua Pazza, Cheesecake di ricotta

 

Acqua Pazza, Sfera al cardamomo, cuore al frutto della passione, pan di spagna alla cannella e zuppa di agrumi

La Carta dei Vini nemmeno a dirlo è fornitissima, con referenze nazionali ed internazionali.

Per riassumere possiamo dunque dire che la precisione delle cotture, la creatività nel rispetto delle materie prime scelte accuratamente, un servizio inappuntabile ed un personale di altissima preparazione, rendono questo locale un piccolo gioiello nell’ambito dei contesti delle piccole isole del Mediterraneo.

 

Acqua Pazza

Piazza C. Pisacane, 10

Ponza

Tel. 0771 80643

www.acquapazza.com

3 commenti

  • Allevato

    (31 luglio 2014 - 14:22)

    Meravigloso

  • Diego

    (31 luglio 2014 - 14:34)

    Ristorante di alto livello
    Pesce freschissimo
    Servizio impeccabile
    Personale preparato e attento
    Cantina ben fornita
    E soprattutto vista mozzafiato sul portò di ponza
    Vale il viaggio …

  • alina

    (2 agosto 2014 - 14:56)

    Gran bel ristorante, complimenti.

I commenti sono chiusi.