Botrugno (Le). Cucin’arti, la tradizione culinaria salentina tra fornelli e poesia

Letture: 145
Cucinarti 2014 Locandina

A Botrugno, Sabato 30 agosto torna per la II Edizione Cucin’arti, il laboratorio sulla tradizione culinaria salentina. EUB (Ecomuseo Urbano Botrugno), LEB (Laboratorio Ecomuseale Botrugno) e l’associazione LA SCATOLA DI LATTA in collaborazione con il blog artistico In Parole Semplici e Abitare Paduli vi invitano all’unica serata di “Cucin-Poesia” con degustazione di prodotti tipici”.

Ancora una volta la Chiesetta Rurale di Santo Solomo (strada provinciale 63, Botrugno LE), accoglierà tutti coloro che vorranno scoprire e riscoprire le tradizioni popolari. Cuore della serata è l’Arte espressa in due forme distanti nella forma, ma vicine nella “preparazione”: Poesia e Cucina. Perché cuoco e poeta necessitano degli stessi elementi: ingredienti genuini, il giusto equilibrio, e l’ispirazione del momento.
Ed è questo che Cucin’Arti ha chiesto agli oltre 70 partecipanti al primo concorso internazionale di Cucin-Poesia di comporre una poesia liberamente ispirata al cibo e al libro “Il pane di ieri” di Enzo Bianchi (Einaudi, 2009).
Dalle ore 18.30, poeti ed artigiani parteciperanno al laboratorio a km 0 sulla tradizione culinaria salentina. Il laboratorio, si inserisce all’interno di un ottica più ampia di cooperazione nella valorizzazione e nella promozione del territorio e delle sue tradizioni popolari, i partecipanti saranno guidati alla preparazione guidata di piatti tipici locali (“la scapece gallipolina” e “orecchiette e maccheroni fatta a casa”), con lo scopo di far conoscere le metodologie e i processi di preparazione e conservazione. Ogni partecipante avrà a disposizione una postazione con tutto il materiale necessario per seguire i consigli degli esperti e una proiezione faciliterà le procedure di apprendimento e messa in atto delle varie fasi.
Dalle ore 21 sono previsti: interventi musicali a cura dei Napolinaria (Le più belle canzoni di Napoli); musica popolare con Elisa Caricato e Orazio Leone; esposizione di prodotto artigianali e riciclati; estemporanea di fumetti ispirati al mondo enogastronomico a cura della Scuola Lupie Comics di Lecce; degustazione di prodotto tipici.
Vi saranno, inoltre, due presentazioni di libri: il noto enogastronomo Pino De Luca presenterà l’ultima suo lavoro “Per canti e Cantine” (Ed. Kurumuny) mentre l’eclettico Gianni Seviroli ci delizierà con il suo “Il poeta buongustaio” (Ed. Panico). Lo storico Vito Papà illustrerà la storia di San Solomo e dello stemma di Botrugno.
Durante la serata saranno premiati i poeti partecipanti al premio di cucin poesia che presenteranno le loro opere: Pina Petracca da Surano (LE), Alberto Mainardi da Biella, Alberto Castrini da Brescia, Mirella Corvaglia da Spongano (LE), Antonio Sabetta da Cutrofiano (LE), Mounira Abdelhamid Serra da Lecce e Ciro Todisco da Taranto nutriranno le nostre anime e delizieranno i nostri cuori.
Per info sulla serata contattare: Gianluca Palma allo 3395920051 ed Adriano Negro allo 3803523027 labecomuseale@gmail.com. Vi auguriamo un buon appetito cucin poetico!

Cucinarti 2014 Locandina