Grande successo per Le Strade della Mozzarella, per tre giorni Paestum capitale nazionale della regina bianca dell’agroalimentare italiano

Letture: 109
Barbara Guerra e Albert Sapere - Foto di Luigi Savino

Enogastronomia: Grande successo per Le Strade della Mozzarella

Per tre giorni Paestum è stata la capitale nazionale della regina bianca dell’agroalimentare italiano

A Le Strade della Mozzarella, l’annuale convention tenutasi nel Parco Capodifiume – Ristorante Le Trabe, ideata e curata da Barbara Guerra ed Albert Sapere con il sostegno del Comune di Capaccio Paestum e del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, protagonista assoluto il formaggio a pasta filata più amato.

Importante la presenza di tutte le testate di settore di rilevanza nazionale con oltre 70 giornalisti e blogger accreditati all’evento e la partecipazione di Fiammetta Fadda, Clara Barra, Enzo Vizzari, Luigi Cremona, Paolo Marchi e Luciano Pignataro.

In tre mesi più di 80.000 le visite al sito Internet www.lestradedellamozzarella.com.

I cuochi stellati hanno interpretato la mozzarella in piatti esclusivi, i giornalisti e blogger ne hanno scritto e un qualificato pubblico di appassionati ha partecipato al ricco calendario di degustazioni e laboratori.

Ai fornelli, percorrendo i sentieri della tradizione o dell’innovazione, si sono alternati ben 45 chef tra cui Mauro Uliassi, Davide Scabin, Ilario Vinciguerra, Chicco Cerea, Igles Corelli, Andrea Aprea, Cristian e Manuel Costardi, Salvatore La Ragione, Daniele Zunica e Arcangelo Dandini. Ricco anche il parterre dedicato ai migliori cuochi del Sud tra cui Pino Lavarra, Alfonso Caputo, Frank Rizzuti, Marianna Vitale, Giuseppe Costa, Agostino Iacobucci, Matteo Sangiovanni, Paolo Barrale, Antonio Pisaniello, Raffaele Vitale. Apprezzatissime le presenze dei pizzaioli Franco Pepe ed Enzo Coccia.

Un momento della manifestazione – Foto di Luigi Savino

Vari gli approfondimenti tematici a cura dell’Associazione Italian Sommelier Campana, dell’Onaf delegazione di Salerno e dell’Amira Paestum. Molto seguiti gli  eventi dedicati alla cultura enogastronomica: la presentazione del volume “Italia Buon Paese” con gli autori Clara e Gigi Padovani, La Guida alle Migliori Pizzerie di Napoli e Campania con la curatrice Monica Piscitelli e le golose preparazioni di Enzo Piccirillo e Maria De Lucia e la presentazione del libro “L’Ingrediente Segreto” con Heinz Beck che ha annunciato che nella prossima edizione de Le Strade firmerà una sua creazione ispirata dalla bontà dell’oro bianco del Sud. Inoltre una godibile presentazione del romanzo Baci a Colazione con l’autore Gaetano Cappelli ed il critico letterario Antonio D’Orrico.

Focus di rilievo dedicati anche ai grandi vini del Mezzogiorno con degustazioni guidate condotte da Luciano Pignataro e Maria Sarnataro, delegata AIS Cilento e Vallo di Diano, seguite da numerosi operatori e appassionati competenti: Looking for White, simpatico gioco che ha stimolato i partecipanti a individuare il miglior abbinamento tra la mozzarella di bufala campana DOP e il Fiano del Cilento di undici cantine, Omaggio all’Abruzzo che ha previsto l’assaggio del Trebbiano d’altura a fermentazione spontanea di tre produttori e un laboratorio che ha consentito di esplorare la viticoltura nel Cilento attraverso cinque suoi interpreti.

Accorsatissimi i banchi di assaggio dei venti artigiani del gusto della Luciano Pignataro Blog Collection “Le Perle della Campania: 20 eccellenze Food&Wine” che ha siglato il gran finale della manifestazione.

Numerose le tante altre piccole aziende di qualità che hanno allestito banchi d’assaggio durante l’intera durata dell’evento e prezioso il sostegno di Ferrarelle, Mulino Quaglia, Azienda Agricola San Salvatore 1988 ed MSC Crociere.