Greco di Tufo 2006 docg Macchialupa

Letture: 47

Uva: greco di Tufo
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

L’azienda dell’enologo Angelo Valentino e dell’imprenditore Giuseppe Ferrara, prima vendemmia nel 2002, continua a segnalarsi per la continuità e la qualità costante dei suoi prodotti. Siamo a Chianche, la località San Pietro Irpino è ancora più in alto, sui 600 metri, quasi ai confini fra l’Irpinia e il Sannio. Qui il Greco si esprime in maniera naturale da molti anni e lo stesso panorana agricolo sta cambiando con le vigne che piano piano di fanno largo fra i boschi e i piccoli orti. Una zona fredda, con grandi escursioni termiche, e i vini di Macchialupa si distinguono proprio per l’eleganza. Il Greco 2006 è una delle migliori espressioni di questa annata fortunata anche se non eccezionale: leggermente spinto in surmaturazione, si presenta con un colore giallo paglierino carico e brillante, al naso c’è una gradevole nota di pesca bianca, in bocca si esprime in maniera regale, con un ingresso inizialmente dolce, poi con la consueta freschezza, la struttura e l’alcol viaggiano sicuramente ad alti livelli. Nonostante questi parametri più spinti, uno stile tipico di Angelo che è stato a bottega da Moio nei primi anni di Caggiano, alla fine di questo Greco resta comunque la sensazione di eleganza che gli conferisce il buon equilibrio trovato ad oltre un anno dalla vendemmia. Bella espressione di questo bianco, con il quale possiamo anche pensare di congedarci da quest’anno che è stato molto generoso e ricco di soddisfazioni su tutti i fronti.

Sede a Chianche, località San Pietro Irpino. Tel. e fax 0825. 996396. E mail: info@macchialupa.it e sito www.macchialupa.it. Enologo: Angelo Valentino. Ettari: 7 di proprietà. Bottiglie prodotte: 30.000. Vitigni: aglianico, fiano di Avellino, greco di Tufo