Greco di Tufo 2012 docg Benito Ferrara

Letture: 247

Vigna Cicogna 2012 (Foto Albert Sapere)

È sempre piena la cantina garace di Gabriella Ferrara e del marito Sergio Ambrosino: vini da svinare, da imballare, in partenza. Ma le bottiglie girano in questa piccola realtà della frazione San Paolo dove Paolo Caciorgna sembra aver trovate il giusto punto di equilibrio decidendo sempre più di lasciare spazio al carattere dell’uva Greco piuttosto che a lavorare sulla morbidezza piaciona.

Anno dopo anno, così, questa cantina divenuta bandiera dell’areale di Tufo come Caggiano e Molettieri per il Taurasi e Clelia Romano e Marsella per il Fiano di Avellino, regala un prodotto affidabile, anche se usare questo termine per un artigiano può essere anche un ossimoro.

L’ennesima prova in una serata di fine estate, fantastica estate, in Penisola Sorrentina, ospiti di Federica e Giorgio Scarselli al Bikini in una delle verande a raso mare più spettacolari del Golfo. Dove la cucina di mare, dalla zuppa alla triglia, dal riso e poi anche sino al famoso ragù secondo Riccardo, il padre di Giorgio, questo vino ha davvero svolto alla perfezione il suo lavoro operaio ripulendo la bocca, sgrassandola e regalando sempre freschezza al cibo e alla cena.

Gabriella stavolta ha fatto anche un grandissimo Fiano 2012, ma è comunque per il Greco che abbiamo voluto sottolineare il buon lavoro svolto a Tufo nella guida Slow Food. Il Vigna Cicogna, sa va sans dire, e anche l’ottimo base, ben resistente come innumerevoli prove hanno dimostrato, alla svolgere del tempo.

Buona nota fumé, e poi zolfo agrumato di cedro, intenso e dalle spalle larghe, in bocca è ampio, lungo sostenuto da una buon a acidità non scissa, di buon corpo. Passa così questo 2012, annata sicuramente buona per tutti i vini bianchi campani, più sicura e deicsa della 2011 che pure ha regalato ottime soddisfazione.

Un Greco da bere a canna, oggi, domani, tra due anni. Quando vi pare e ovunque vi pare.

Sede a Tufo, frazione San Paolo 14A. Tel. 0825.998194. www.benitoferrara.it Ettari: 9,5 di proprietà. Bottiglie prodotte: 50.000. Vitigni: greco, fiano, aglianico.