Grelè 2006 Greco di Tufo docg

Letture: 30

RUSSO

Uva: greco di Tufo
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Abbiamo aperto curiosi questa bottiglia per accompagnare un aperitivo di mortedda, ossia la mozzarella di latte vaccino avvolta nelle foglie di mirto del monte Gelbison nel Cilento. La spinta è stata riprovare dopo tanto tempo un bianco irpino di Maurizio Caffarelli, l’enologo laziale allievo di Luigi Moio che qualche anno fa si era cimentato nella azienda Colle di San Domenico e che poi abbiamo ritrovato con buona, anzi grande, soddisfazione con la Falanghina di Pasquale Clemente, ossia Masseria Frattasi. Un Greco decisamente in forma, meno nervoso e minerale di quelli provati in queste settimane girando nella zona docg, più piacioso insomma, ma anche al tempo stesso ricco di buoni profumi fruttati, di buon livello strutturale e, ovviamente, dotato di una freschezza capace di portarlo alle stelle se servito alla temperatura giusta. Russo è un’azienda di Taurasi e produce solo aglianico in una vigna spettacolare ai bordi della Carazita, il confine con il comuendi Sant’Angelo all’Esca. Azienda rossista, dunque, che, come altre, compra uve bianche per offrire una gamma completa. La spesa vale la candela, un Greco senza aspirazioni di complessità, ma certamente buon bicchiere da bere in occasioni spensierate e, direi, certo anche abbinabile a largo raggio.
Ah, dimenticavo, ieri è caduto il governo.

Sede a Taurasi, Contrada carazita. Sede legale a Sant’Angelo all’Esca, via Monsignor Reppucci. Tel. 06.3240964. www.cantinerussotaurasi.com. Enologo: Maurizio Caffarelli. Ettari: 8 di proprietà. Bottiglie prodotte: 40.000. Vitigni: aglianico, greco.