Curiosità
10

Groupon a sorpresa. Si usa per comprare quello che già costa poco: pizza e carne alla brace

7 gennaio 2013

Groupon

In fatto di shopping il web batte la crisi, soprattutto in fatto di cibo, benessere e viaggi. Lo confermano dati di Groupon Italia, secondo i quali quest’anno gli italiani hanno acquistato tramite il sito per gruppi di acquisto online circa un milione di coupon, di buoni per la ristorazione e circa 900mila per bellezza e cura di sè.


 Al top dei coupon gourmet acquistati ci sono i menu pizza da due e quattro persone, seguiti da grigliate di carne. Al secondo posto della classifica di Groupon Italia il settore della cura del sè, dai percorsi benessere in spa alla cura dei capelli. Al terzo posto il canale dei Viaggi con oltre 230mila
coupon acquistati e una predilezione per i weekend relax e le gite fuori porta. Toscana e Ischia le mete più gettonate.
 Apprezzate anche le offerte in ambito medico: oltre 300mila i buoni venduti soprattutto per visite odontoiatriche con sbiancamento denti e visite fisioterapiche. A seguire gli acquisti nell’area dei servizi, con mezzo milione di pacchetti comprati per ‘benì come i corsi di lingua e formazione, e
quelli per sport e tempo libero, dalle esperienze in parchi divertimento o avventura agli abbonamenti in palestra. Bene anche la sezione dei biglietti per concerti, spettacoli, sport o cinema, che hanno superato i 100mila coupon. 

 L’identikit dell’internauta italiano che si rivolge ai gruppi di acquisto online è quello di persone con reddito medio più alto rispetto a chi non usa internet per lo shopping (38,7 mila euro annui rispetto a 33,2 mila), soprattutto donne (60%), giovani (fra i 25 e i 44 anni), utenti con livello alto di istruzione (con una laurea e un lavoro full time). (ANSA).

10 Commenti a “Groupon a sorpresa. Si usa per comprare quello che già costa poco: pizza e carne alla brace”

  1. Mimmo Gagliardi scrive:

    Io al cinema con Groupon. Forse l’unica cosa che ha un ingiustificato costo (11,40 per un film in 3D)

  2. Sergio Cima scrive:

    Io lo uso tantissimo e non lo nascondo. Ogni città però ha un panorama d’offerte molto diverso. In provincia di Bergamo le più consistenti sono quelle dei menù completi, non quelle della pizzeria, con risultati qualitativi altalenanti. In più, negli ultimi due mesi dell’anno scorso sono comparse ben tre offerte di alto livello (Opera, La Marianna e soprattutto Anteprima). In generale, a me sembra che si finsca per pagare ciò che è giusto pagare, mai credere al valore dei coupon, gonfiato per far apparire “imperdibile” l’offerta…

  3. Camilla scrive:

    Proverò il mio primo “coupon-ristorante” a breve….ma sono diffidente. Pollice in su invece per tutto quello che riguarda la cura di se, ho sempre fatto ottimi acquisti.

  4. Giancarlo Maffi scrive:

    Gesummaria, Cima: definire La Marianna un’offerta di alto livello non e’ cosa buona e giusta! Forse ti riferivi al giardino:-)

  5. Sergio Cima scrive:

    Caro Maffi, stiamo sempre parlando di Groupon, non di Michelino. Ti dirò che con la nebbia che fa quest’anno non vedo neanche chi c’è dall’altra parte del tavolo, altro che giardino. Salutamme…

  6. Giancarlo Maffi scrive:

    Oh, Gino, hai parlato tu di Alta offerta, confondendo l’acqua santa di Anteprima con il diavolo del piccolo Panattoni, del quale i cattivi dicono non si sia mai ripreso dopo il famoso rapimento. Ti e’ rimasto pesante il carbone? Buon anno:-))

  7. Giancarlo Maffi scrive:

    Ecco, quello e’ un’altra storia, a parte la cicciona.

  8. Sanfedista scrive:

    Io sono rimasto vittima di Groupalia; ho acquistato un buono: mi è stato addebitato il doppio sulla carta di credito ma non ho mai ricevuto il buono nonostante reiterati solleciti!
    M’hanno fatto fesso!