Guida Espresso, addio voti ai ristoranti. Taglienti, Di Costanzo, Klugmann e Brutto sugli scudi

Letture: 5403
Enzo Vizzari
Enzo Vizzari a Masterchef

Rivoluzione nella nuova Guida Ristoranti Espresso. L’anticipa, come di consueto ogni Ferragosto, il curatore Enzo Vizzari nell’intervista rilasciata a Licia Granello su Repubblica.
Aboliti i voti, arrivano i cappelli, da 1 a 5 per la precisione, con l’obiettivo di rendere ancora più omogenea la guida su tutto il territorio nazionale. Un lavoro di cesello che Vizzari ha iniziato nel 1998 e che ha disegnato, e imposto alle altre guide, la gerarchia gastronomica italiana.
Anticipati anche alcuni premi.
Due lo novità dell’anno.
DA NINI MAISON DI NINO DI COSTANZO

Nino Di Costanzo
Nino Di Costanzo

LUME LUIGI TAGLIENTI

Ristorante Lume, Milano
Luigi Taglienti, Lume a Milano

GIOVANE DELL’ANNO: FRANCESCO BRUTTO, UNDICESIMA VINERIA A TREVISO

Francesco Brutto (Foto Lorenza Vitali)
Francesco Brutto (Foto Lorenza Vitali)

 

CUOCA DELL’ANNO: ANTONIA KLUGMANN

Antonia Klugmann - foto di Identità Golose
Antonia Klugmann – foto di Identità Golose

MAITRE DELL’ANNO: SOKOL NDREKO DELL’HOTEL PRINCIPE A FORTE DEI MARMI

Sokol Ndreko
Sokol Ndreko