News dalle aziende e dagli enti
7

Guida Foodies 2013 Gambero Rosso. Il Sud e la nostra Campania

15 novembre 2012

di Manuel Lombardi

La guida dei foodies, i buongustai del 3.0

Una guida senza voti, classifiche ma arricchita da stelle sparse qua e la’per dare un tocco di luce al percorso fatto lungo tutto lo  stivale tracciando ben 1200 indirizzi con il Lazio al primo posto (127 locali), seguito da Campania (86) e Toscana (80). 74 i locali foodies in Lombardia, Emilia Romagna e Abruzzo e 38 sono i locali contraddistinti da una stella, 10 quelli che tra tutti hanno riscosso le maggiori preferenze da parte di una giuria di esperti premiati come “Locali foodies dell’anno“.

E tra i 38 ecco le “stelle” della nostra Campania e del Sud Italia:

Comprare

 

Le Campestre (formaggi). Castel di Sasso (CE) Campania

Cremeria Gabriele (gelateria) Vico Equense (NA) Campania
Coloniali Paradiso (gastronomia). Benevento Campania
Carrabs (carni & salumi). Gesualdo (AV) Campania
Frulez (caffè & bar). Bari Puglia
Golosia (caffè & bar). Marina di Gioiosa Jonica (RC) Calabria
Fattoria del Casaro (formaggi). Cutro (KR) Calabria
Lucanto (caffè & bar). Crotone Calabria
American Bar Biffi (caffè & bar). Cagliari Sardegna

 

Mario Minieri, casaro Cooperativa sociale Le Terre di Don Peppe diana (Ce), Francesco Frank Rizzuti Ristorante Cucina del Sud (Potenza), Manuel Lombardi Le Campestre (Ce), Massimo Rocco presidente della cooperativa sociale “Le terre di Don Peppe Diana-Libera Terra” (Ce)

Mangiare

Frank Rizzuti (ristorante) .Potenza Basilicata
Su Gologone (ristorante). Oliena (NU) Sardegna

 

Premio Foodies 2013

 

Comprare

 

Caseificio Le Terre Don Peppe Diana (Formaggi) Castel Volturno (Ce)

7 Commenti a “Guida Foodies 2013 Gambero Rosso. Il Sud e la nostra Campania”

  1. vincenzo scrive:

    BRAVO MANUEL…….UN PREMIO CHE MERITI

  2. Francesco Mondelli scrive:

    Per Manuel.Auguri.Un premio meritatissimo.P.S.C’è un modo per neutralizzare l’infinita permanenza del tuo strepitoso formaggio quando non conclude il pasto e si ha la necessita di continuare ad assaggiare altre cose?

  3. Manuel Lombardi scrive:

    Grazie Vincenzo, Giulia e Francesco ma e’ merito di tutta tutta la famiglia e anche di tutti quelli che con ogni mezzo ogni giorno difendono a dentri stretti la mia terra!E’grazie anche a loro che l’alto casertano oggi e’ pulito, sano e fertile da permetterci cosi’ di produrre grandi prodotti di altissima qualita’. La guida e’ troppo piccola per farci entrare le tante altre eccellenze della nostra straordinaria campania ma ci penseremo noi produttori o operatori del settore a indirizzarli verso altre mete di eguale fattura. E’ da anni e anni che promuovo gli altri e certe volte mi dimentico della mia stessa azienda ma alla fine ho avuto ragione lo stesso perche’ se promuovo il mio territorio promuovo me stesso e viceversa. Facciamo rete rete e rete questo e’ il futuro ma una rete di persone serie, corrette e di sani principi il cui unico motto e’ qualita’!.
    Francesco veniamo alla tua bella domanda, mi verrebbe da dire che il conciato romano e’ adatto ad un fine pasto quasi come dessert abbinato ad un passito o (dipende dalla stagionatura) ad uno cherry ma visto che me lo metti a inizio pasto ebbene li’ giochiamo sul dolce salato e ci sono ottimi primi piatti che hanno ormai oggi un equilibriogradevolissimo e che stanno riscuotendo un grande successo (in futuro faremo una raccolta). Molti e tra cui Luciano Pignataro lo ha sempre definito un esaltatore di sapori che ti apre ad apprezzare tutto cio’ che viene dopo e sono d’accordo con lui in quanto il conciato stuzzica le papille gustative e con i giusti tempi ti da’ la possibilita’ infatti di vivere intimamente i sapori e gli aromi. E’ molto soggettivo il come e il perche’ ma credimi quando verrai a trovarmi lo assaggeremo in assoluto con un bel bicchiere del mio casavecchia in purezza insieme a delle olive secche di varieta’ caiazzana, un po’ di sopressata e lardo di maialino di razza casertana con i crostini di pane integrale realizzati con la farina a molitura del mio grano autonomia e il camino acceso….cosa vuoi di piu’ dalla vita?Grazie a tutti e alla prossima buona, pulita e giusta notizia;) Manuel

    • doriano scrive:

      L’invito ( conciato, casavecchia, olive, sopressata e lardo )può valere anche per me……?
      Ciao Manuel, complimentissimi.

  4. Pino Esposito scrive:

    Complimenti sinceri a Mario Carrabs e a Manuel Lombardi, che con le loro grandi compagne di vita contribuiscono a rendere sempre più grande la nostra amata Campania!!!

  5. mimmo scrive:

    Complimenti Manuel per i grandi sforzi che fai a difendere e valorizzare la tua bella terra.
    Sempre così Mimmo

  6. Complimenti ad Antonio e ai mitici ragazzi dell’Enoteca Paradiso GRANDIII!! EVVIVA BENEVENTO!