Ristoranti Gambero Rosso 2014. Classifica e tre forchette ma il tema è: ignorare Uliassi è una strategia per fare notizia?

Letture: 152

Ristoranti d'Italia 2014

Bottura e Vissani al vertice       

Devero, Antica Osteria da Cera, S'Apposentu e Trussardi alla Scala

le nuove Tre Forchette

Roma, 7 ottobre 2013 –  Sul podio delle Tre Forchette Bottura e Vissani, oramai riconosciuti a livello internazionale, ribadiscono il loro predominio nel panorama enogastronomico italiano. La ristorazione italiana continua a muoversi bene nonostante gli anni di crisi economica e calo dei consumi. In questa ventiquattresima edizione della guida Ristoranti d'Italia 2014 del Gambero Rosso ben 4 sono i nuovi Tre Forchette entrati nell'Olimpo (2 in Lombardia, 1 in Veneto e il quarto, per la prima volta in assoluto, in Sardegna).

2076 indirizzi, quasi 200 nuove segnalazioni e premi speciali assegnati a diverse categorie che testimoniano come i giovani, oltre al sogno di diventare chef vogliono studiare anche come sommelier o maitre (vedi i confermati premi speciali per il miglior servizio in sala e il miglior servizio in sala d'albergo).

Entrando nel dettaglio Massimo Bottura e Gianfranco Vissani mantengono il primo posto seguiti da Heinz Beck, dalla famiglia Iaccarino del Don Alfonso e da Villa Crespi.

Quattro nuovi ingressi nelle Tre Forchette: il Devero Ristorante del Devero Hotel di Cavenago di Brianza (MB) con 91/100, l'Antica Osteria da Cera di Campagna Lupia (VE) con 90/100, il Trussardi alla Scala di Milano con 90/100 e per la prima volta in assoluto un locale sardo di Siddi (VS) il S'Apposentu a Casa Puddu con 90/100.

La Lombardia è la regione leadercon ben 5 locali che detengono il primato delle Tre Forchette, seguita dal Veneto con 3 e dall'Emilia Romagna, Piemonte e Toscana con 2.

La Lombardia in testa anche nella classifica dei Tre Gamberi, sponsorizzata da Contadi Castaldi, con ben 5 locali che raggiungono il massimo punteggio. Fra i Tre Gamberi premiato per la prima volta un locale della regione Basilicata: La Locandiera, di Bernalda (MT) e anche a livello nazionale il locale di Roma Armando al Pantheon. Al Lazio il primato delle Tre Bottiglie, sponsorizzate da Bertani, con 3 locali premiati.

Mantiene i Tre Mappamondi il locale di Milano Iyo, mentre guadagna i Tre Boccali il locale di Roma Open Baladin che si affianca a Casa Baladin di Piozzo (CN).

La categoria Emergenti, nella quale potrebbero esserci le Tre Forchette di domani, si arricchisce di 4 nuove entrate, a dimostrazione di una continua crescita ed evoluzione all'insegna della qualità.

Riconfermati i premi qualità/prezzo che mettono in evidenza le diverse soluzioni di menu proposte dai vari locali.

Per i premi speciali, questa edizione prevede un premio speciale al ristorante che ama il suo territorio e l'ambiente firmato Gambero Rosso e Animante Barone Pizzini, andato a Il Cantinone di Madesimo (SO).

Dal locale Marzapane di Roma arriva il cuoco emergente 2014 premiato da Gambero Rosso in collaborazione con Acqua Panna e San Pellegrino: Alba Estevez Ruiz.

Il Premio Speciale al ristorante con Sommelier attento al mondo della birra, firmato Gambero Rosso e Birra Moretti è andato a Matteo Zappile del Ristorante Il Pagliaccio di Roma.

Istituito anche il premio speciale al ristorante con la migliore proposta primi piatti di pasta che Gambero Rosso e Pastificio dei Campi hanno dato al locale Il Mosaico del Terme Manzi Hotel di Ischia (NA).

Dalla collaborazione con Trentodoc  il premio per la Carta dei vini con la migliore proposta di Metodo Classico italiano  è andato al Ristorante In Vernice (Livorno).

Il premio speciale Eurofood e Gambero Rosso è andato al ristorante la Filanda Manciano [GR].

Anche questa edizione sarà disponibile in versione digitale ebook e come applicazione sui principali store: Apple, Google, Windows, Amazon e in versione sfogliabile sull'edicola digitale del Gambero Rosso.

Ristoranti d'Italia del Gambero Rosso 2014

Gambero Rosso®

pp 640 euro 22,00

6 commenti

  • Giancarlo Ioanna Filadoro Wine

    (7 ottobre 2013 - 13:38)

    :)

  • er.pallettas

    (7 ottobre 2013 - 13:53)

    Quest’anno si sono superati.
    Non paghi del concedere un 88 al ristorante più sopravvalutato d’Italia, hanno fatto anche di peggio, accostandogli con lo stesso punteggio il miglior ristorante di pesce d’Italia.

    Aridatece la Michelin.

    • Andrea"Pepe Carvalho"Pignataro

      (7 ottobre 2013 - 17:02)

      Immagino che il miglior ristorante di pesce sia Uliassi, ma il sopravvalutato chi è? Cracco? Tassa?

      • paolo

        (7 ottobre 2013 - 20:06)

        bheìììì che dire …ulli e’ il numero uno … ma la cosa sconvolgente 88 punti ilario vinciguerra, e compani ,,,vicino ad ulli …..chi si e’ preso tali responsabilita’ per trattare ulli cosi”’ credo che o non capisce un tubo oppure ci sia dietro del marcio….

  • Agostino Cacace

    (9 ottobre 2013 - 13:44)

    Semplicemente ASSURDO il punteggio dato ad Uliassi
    Sempre meno credibili queste guide
    Uliassi rimane sempre una delle cucine piu’ salde e migliori d ‘Italia

    • italo carrara

      (16 ottobre 2013 - 10:10)

      Vittime delle Guide ……………Uliassi For vere !!!

I commenti sono chiusi.