#Nuovissimo. Ecco i dieci veri pizzaioli emergenti. Chi resta, chi esce, chi entra

Letture: 1090
La Cantina dei Mille. Carlo Sammarco la Margherita
Nuovissima Top Ten dei pizzaioli emergenti

di Tommaso Esposito

Ad agosto abbiamo pubblicato la nostra Prima Top Ten dei pizzaioli emergenti.
Ecco, ogni tre mesi l’aggiorneremo.
Vi troverete giovani che se continuano a lavorare così saranno un punto di riferimento nel panorama della pizza napoletana.
Già l’ho detto, stanno facendo bottega con i loro genitori o hanno fatto palestra con qualche nome di spicco oppure hanno fatto la scelta di rimodulare completamente il loro modo di lavorare in precedenza.
Tutti ragionano su farina, lievito, idratazione, lievitazione, maturazione, cottura.
Tutti farciscono il disco di pasta con materie eccellenti soprattutto campane.
Tutti  fanno una pizza che vale la pena di andare a provare.
Tutti lavorano intensamente, ma sono un po’ defilati rispetto ai riflettori mediatici.
Eccovi chi rimane in questa verifica trimestrale.
E chi vi entra.
Buon divertimento.

La-Cantina-dei-Mille.-Carlo-Sammarco-la-Margherita
La-Cantina-dei-Mille.-Carlo-Sammarco-la-Margherita

Carlo Sammarco  ex Pizzeria la Cantina dei Mille ora in apertura ad Aversa. Una bella scoperta, un ragazzone pieno di entusiasmo che ha rivoluzionato la pizzeria di famiglia a Piazza Garibaldi di fronte all’uscita della Stazione Centrale, in un punto strategico per la mobilità metropolitana. Carlo continua con il suo entusiasmo a  lavorare con tenacia e impegno. Lievitazioni e cottura sono le sue passioni. In casa gli dovrebbero dare una mano in più e passare decisamente alla fase due. Una carta del menu all’altezza dei contenuti, ad esempio.

___________________________________________________________________________

Ivano Veccia a il Limoneto
Ivano Veccia a il Limoneto

Ivano Veccia, Pizzeria Il Limoneto a Forio d’Ischia. Scuola e modello Michele Leo ed Enzo Coccia, ha portato una ventata di freschezza, complice Nello Calise il proprietario che gli dato carta bianca, sull’isola maggiore del Golfo dove si potrà finalmente mangiare una pizza napoletana eccellente. Peccato che dovrete aspettare la primavera prossima per mangiare la sua pizza, anche quella nuova con una bella e grande sorpresa (me la tengo segreta) tutta ischitana. Ora Il Limoneto è chiuso per ferie e lui sta in giro per stage (passerà pure da Simone Padoan), o a far conoscere la sua pizza in giro per l’Italia.

_________________________________________________________________________

Le Parule Giuseppe Pignalosa
Le Parule Giuseppe Pignalosa

Giuseppe Pignalosa Pizzeria Le Parule. Ha completamente rinnovato lo stile della pizzeria in cui è cresciuto. La scuola è quella del papà Leopoldo soprattutto e poi quella di Gianfranco Iervolino. Lungo la strada del Vesuvio, dove la ristorazione meriterebbe qualcosa di diverso dalla media, ecco potrete essere felici di sedervi accanto alla sua bocca di forno. Cambia il menù ad ogni stagione e prima di Natale c’è stata una mezza rivoluzione nella carta invernale.

_________________________________________________________________________

Bistrot des amis. Marinara con alici  di Francesco Capece
Bistrot des amis. Marinara con alici di Francesco Capece

 

New!!! Francesco Capece. Ho mangiato la sua pizza qui al Bistrot des Amis. Ora  si è  trasferito a Filetta in provincia di Salerno dove è nato e vive. A gennaio ha aperto la pizzeria tutta sua La Locanda dei Feudi 2.0. Staremo lì per vedere e assaggiare. Intanto al Bistrot des Amis c’è Giuseppe Acciaio, figlio di Luigi e nipote di Giuseppe, appunto.

_________________________________________________________________________

Lo Scialatiello. Carmine e Salvatore Granato
Lo Scialatiello. Carmine e Salvatore Granato

Carmine Granato è il figlio di Salvatore, il cuoco patron de Lo Scialatiello a Marigliano. Non ha mai voluto stare tra i fornelli, ha sempre preferito il bancone e la pala fin quando ha scelto, pure lui, Ciro Salvo come maestro. Promessa mantenuta. Nuovo look,moderno essenziale,tecno. Il nuovo forno è stato acceso e la pizza migliora a vista. Da passarci assolutamente.

_________________________________________________________________________

Pizzeria Antovin la margherita con mozzarella di bufala
Pizzeria Antovin la margherita con mozzarella di bufala

New!!!   Alessandro Tirino pizzeria Antovin ad Airola. Un giovanotto tanto timido quanto bravo. Pensate si ispira a Ciro Salvo e ogni tanto va a 50 Kalò, in incognito, per mangiare la Marinara con le scarole. E godere, lui dice. Il suo impasto è leggerissimo e la pizza saporita. Poi se vi va di essere golosi assaggiate la sua Pizzeppola

________________________________________________________________________

Marco ed Emanuele Marigliano Pizzeria Salvatore a Parete
Marco ed Emanuele Marigliano Pizzeria Salvatore a Parete

Marco ed Emanuele Marigliano Pizzeria da Salvatore a Parete (Ce), Via Leonardo Da Vinci, 3. Due fratelli cresciuti a Scampia. Una coppia in perfetta sintonia perciò li consideriamo uno solo. Hanno investito tutto quello che avevano per aprire la loro pizzeria. Hanno realizzato così il loro sogno e fanno una pizza strutturalmente popolare e golosa per la mano felice nell’impasto e la scelta degli ingredienti. Ne abbiamo parlato ne Lo Spicchio su Il Mattino e le novità che ci sono tra il bancone e il forno sono da provare.

_______________________________________________________________________

Volodymyr Pyeshkov a Il Foro dei Baroni
Volodymyr Pyeshkov a Il Foro dei Baroni

Volodymyr Pyeshkov,  Pizzeria Il Foro Dei Baroni a Puglianello. Lavora in sintonia con lo chef Raffaele D’Addio, ha fatto ginnastica anche lui con Ciro Salvo. Tanto riservato quanto bravo ha uno stile tutto suo nel proporre i prodotti del territorio, come gli ortaggi di stagione, sulla pizza napoletana. E’ partito il menù invernale. Grandi novità.

________________________________________________________________________

Giuseppe Tammaro Trattoria Caprese Napoli
Giuseppe Tammaro Trattoria Caprese Napoli

Giuseppe Tammaro Pizzeria Trattoria Caprese in pieno Vomero. Ha venti anni appena e il maestro è suo padre Antonio che è il factotum in questa oasi mediterranea del quartiere collinare. Fra poco avrà il forno tutto suo e ne vedremmo delle belle. Di pizze ovviamente.
_________________________________________________________________________

Casa Vitiello Tuoro Francesco Vitiello Pizza Vesuvio con grano arso
Casa Vitiello Tuoro Francesco Vitiello Pizza Vesuvio con grano arso

New!!! Francesco Ciccio Vitiello Pizzeria Casa Vitiello . Sta a Tuoro, un piccolo borgo su a Caserta Vecchia. Pochi coperti, pochissimi, il bancone e il forno a vista. Una squadra di giovanotti in piena attività.
Una fila immensa in attesa. Cosa inaspettata.Per ovviare a questo da a ottobre è aperto a pranzo; di sera ci si accomoda solo su prenotazione. Ha una proposta tradizionale che migliora sempre di più. E poi gioca con gli impasti cosiddetti alternativi.  Vale la pena conoscerlo, fidatevi.

 

CONCLUSIONI

Il nostro è sempre un gioco, ma anche la dimostrazione della vena inesauribile che attraversa la pizza napoletana in questo momento. Andate a visitare queste pizzerie, vi divertirete.

14 commenti

  • GIORGIO

    (21 novembre 2015 - 10:19)

    A DIRE IL VERO LE FOTO NON DEPONGONO BENE. MAXICORNICIONI E COSI’ VIA…TRANNE UN PAIO

  • Giulia Cannada Bartoli

    (21 novembre 2015 - 10:42)

    bello vedere giovani appassionati anche fuori dalla città, davvero una bella selezione di testa e di cuore e per Giustino Catalano anche di Gola:) a stasera :)

  • Virginia

    (21 novembre 2015 - 13:28)

    vero, Giulia. E meno male che i sorrisi e il lavoro di questi giovani sono sempre la cosa più bella dei tuoi aggiornamenti, Tomma’. Che i musoni criticoni sono sempre in agguato :)

  • Rita

    (21 novembre 2015 - 18:52)

    tra quelli citati posso sicuramente lasciare un commento solo dove ho assaggiato la pizza e tra questi dieci posso giudicare positivamente la pizza di Cicco Vitiello di Tuoro Ce. Vale veramente la pena aspettare per mangiare la pizza di Ciccio,
    E’ un ragazzo giovane con tanto talento.

  • Alessandro Musone

    (21 novembre 2015 - 20:27)

    Francesco Ciccio Vitiello è il non plus ultra della pizza mondiale !!! Non credo di avere esagerato….fatevi un giro e poi ne riparliamo ;)

  • marisa

    (22 novembre 2015 - 12:05)

    Volodymyr Pyeshkov, delizia spesso il mio palato.Una pizza nuova, attenta, diversa…innovativa. La mia preferita è la vegetariana ma tutte meritano per davvero. Se vi capita fatevi coccolare dalla sua passione…credetemi lascerà il segno!

  • Fabio

    (23 novembre 2015 - 13:20)

    Quella di Carlo Sammarco è una delle migliori di Napoli impasto leggerissimo digeribile è un ragazzo con tanta tecnica passione e aggiornato davvero i miei più sentiti complimenti

  • Angela

    (23 novembre 2015 - 13:22)

    Confermo Carlo Sammarco penso che cia sia uno dei migliori di Napoli ci vorrebbe un locale tutto suo se lo merita io sono di Sorrento e vado appositamente da lui bravissimo è umilissimo

  • Enzo Falco

    (7 gennaio 2016 - 11:37)

    Sempre puntuale il nostro caro Tommaso… credo vada sottolineata giustamente questa esplosione di giovani capaci di imprimere un’ulteriore spinta al nostro prodotto simbolo… siamo ad un vero e proprio “rinascimento” della pizza napoletana che deve trainare utilmente ed intelligentemente i prodotti di qualità della nostra agricoltura

  • Gennaro lubrano

    (7 gennaio 2016 - 12:00)

    Egregio signor Pignataro

    Sono un pizzaiolo della provincia di Napoli esattamente di Pozzuoli

    La invitò alla pizzeria rione terra in cui io sono il pizzaiolo
    Ovviamente è mio ospite

    Sarei molto onorato di un suo giudizio di esperto gastronomico
    Della sua portata
    Le lasciò il mio cell3311361077

    In attesa porgo cordiali saluti
    Ed le auguro un Felice 2016
    Gennaro lubrano

  • Adriano

    (7 gennaio 2016 - 16:06)

    Egregio sig pigna taro la invito qui a isernia alla pizzeria ópizzaiolo per farvi assaggiare la mia pizza napoletana io sono di fuorigrotta spero che avrò questo onore tanti saluti da isernia

  • Rosario Capitelli

    (9 gennaio 2016 - 14:18)

    complimenti per le sue recensioni sono Rosario Capitelli e sono il importante distributore di prodotti per la fonoassorbenza per i locali Pizzerie e Ristoranti perché un locale per essere giusto deve essere confortevole anche dal punto di vista acustico chiaramente alla base una buona pizza

  • Usy

    (12 gennaio 2016 - 12:12)

    Tuoro è un borgo vicino Caserta. Non è necessario salire fin su Caserta Vecchia!

  • ANTONIO TOSCANO

    (12 gennaio 2016 - 16:56)

    SONO STATO PIU’ VOLTE DA FRANCESCO “CASA VITIELLO” E POSSO DIRVI CHE TRA LE ECCELLENZE DELLE PIZZERIE CAMPANE, A MIO PARERE, E’ IL MIGLIORE.

I commenti sono chiusi.