Il Bikini a Vico Equense, alta cucina a pelo d’acqua

Letture: 143
Bikini, pane e pomodoro con provola, alici e salsa al basilico
Bikini, pane e pomodoro con provola, alici e salsa al basilico

Il Bikini
Strada Statale Sorrentina 145 km 13,900
Tel. 081.8016222
www.ilbikini.com

Il segreto per lasciare una traccia è non accontenarsi mai, sapersi non accontentare. Voi non vi adagiate sui soliti spaghetti con le vongole e il pesce all’acqua pazza così come Giorgio Scarselli non si è fermato a gestire questo splendido stabilimento diventato simbolo della Festa a Vico.
No, insieme al cuoco Domenico De Simone, c’è voglia di andare un po’ oltre e proporre una cucina divertita e pensata a pelo d’acqua di fronte al Vesuvio.

Bikini, pane e grissini
Bikini, pane e grissini

Ecco allora i piatti di questa nuova stagione che si presenta come la più bella di questa prima metà del decennio, con mega yacht che sono tornati a solcare queste acque e turisti a frotte.
Il piccolo segreto, anche se può sembrare un luogo comune, resta in ogni caso la materia prima. Il non sapersi accontentate, appunto, e cercare il meglio.

Bikini, merluzzo gratinato agli agrumi della costiera, barba del finocchio, salsa piccante e fiore di peperone
Bikini, merluzzo gratinato agli agrumi della costiera, barba del finocchio, salsa piccante e fiore di peperone

Così tra antipsti e benvenuto il pescato del giorno fa la sua bella figura nel tradizionale incorcio terra-orto tipico della Costa delle Sirene.

Bikini, scampo con broccoli e salsa del suo corallo
Bikini, scampo con broccoli e salsa del suo corallo

 

Bikini, baccalà, brodetto di fagiolini, tartufi di mare e fiore di zucca in tempura
Bikini, baccalà, brodetto di fagiolini, tartufi di mare e fiore di zucca in tempura

 

Bikini, polipo
Bikini, polipo

 

Bikini, carpaccio di manzo, salsa alla senape e chips di provolone del monaco
Bikini, carpaccio di manzo, salsa alla senape e chips di provolone del monaco

Meno riuscito il risotto per due motivi: uno, il solito, è la cottura eccessiva che si adegua ai gusti del cliente meridionale, l’altro è l’appesantimento eccessivo dell’alice fritta. In questo caso sarebbe stato preferibile alleggerire.

Bikini, risotto con pesce azzurro, finocchietto selvativco ed emulsione di limoni
Bikini, risotto con pesce azzurro, finocchietto selvaticco ed emulsione di limoni

Divertenti e intense invece le due versioni con la seppia: sapore marino intenso e appagante.

Bikini, gnocchetti di patata al timo limonato con seppia intera marinata
Bikini, gnocchetti di patata al timo limonato con seppia intera marinata

 

Bikini, linguine al nero di seppia, polvere di pomodoro e melissa
Bikini, linguine al nero di seppia, polvere di pomodoro e melissa

Delizioso il pescato con la spuma di patate. Un signor secondo piatto.

Bikini, bianco di pesce con spuma di patate e tarallo di Agerola, peperone al cardamomo
Bikini, bianco di pesce con spuma di patate e tarallo di Agerola, peperone al cardamomo

Imperdibile, infine, la batteria dei dolci.

Bikini, fragoline e sorbetto di limone
Bikini, fragoline e sorbetto di limone

 

Bikini, gelato al ragù e stracciata di bufala
Bikini, gelato al ragù e stracciata di bufala

 

Bikini, melenzana al cioccolato e frutti rossi
Bikini, melenzana al cioccolato e frutti rossi

 

Bikini, polpa di mela del Faito con spuma al rosmarino, sbriciolato alla nocciola
Bikini, polpa di mela del Faito con spuma al rosmarino, sbriciolato alla nocciola

Insomma, il binomio tra Giorgio Scarselli e Domenico De Simone è uno di quelli consolidati che fanno la differenza. Ovviamente troverete tanto altro e qualcosa di ben tradizionale, come il mitico ragù di Riccardo, padre di Giorgio e i piatti espressi della tradizione costierana sempre ben eseguiti.
Ampia e divertente la carta dei vini, perfetto il servizio.
Il Bikini è una tappa irrinunciabile in Penisola, uno stabilimento purtroppo ancora poco imitato in Costiera dove ci si accontenta:-)

Bikini, coccole finali
Bikini, coccole finali

10 commenti

  • giorgia

    (8 luglio 2015 - 12:01)

    Vi scrivo per chiedere un confronto su quello che mi è accaduto al Bikini. Premetto che è un posto bellissimo, elegante quel tanto che basta al mare, una cucina che fa’ la differenza e dei dolci strepitosi!!! l’ultima volta ho preso un fritto di paranza, due pesci fritti di cui uno grande e uno più piccolo qualche calamaro e qualche gamberetto. Come ho aperto il pesce per pulirlo mi sono accorta che puzzava così come il secondo pesce, ho chiamato il cameriere che si è portato via il piatto scusandosi e dicendo che appunto non erano stati puliti.Ora io penso che puo’ capitare, anche se lo reputo un errore grossolano sopratutto quando stai in certi posti e paghi una frittura 16 euro, comunque capita, sarebbe bastato non ritrovarmelo addebitato sul conto, o forse offrirmi il dolce.Non pensate che a volte con poco ci si tiene il cliente? Voi ci tornereste? Io non so che fare sono molto dispiaciuta!

  • giorgia

    (8 luglio 2015 - 12:23)

    Salve, ho inviato un commento che non vedo più’ come mai?

  • Pasquale Avino

    (8 luglio 2015 - 15:35)

    A volte ci sono tentativi da parte dei gestori di far eliminare commenti non digeribili a loro…ma a differenza di tripp advisor non è sempre possibile.

  • emiliana

    (8 luglio 2015 - 16:27)

    Sono andata a cena con mio marito… ho trovato un pelo in un dolce…. sostituito e pagato il dolce con il pelo … nel conto era compreso anche il pelo ….alta cucina a pelo d’acqua …forse era una serata a tema …..più si parla di un locale e più si abbassono le aspettative quando gli vai a fare visita ….peccato

  • giorgia

    (8 luglio 2015 - 16:52)

    Mi rifiuto di pensare che questa sia la politica dei proprietari,del resto non è un atteggiamento vincente, alla lunga!!! La sala ha un compito molto delicato, non basta portare il piatto dalla cucina al cliente, a volte bisogna gestire e saper affrontare certe situazioni, certo è,che non so’ di chi è stata la responsabilità’!

  • marco contursi

    (8 luglio 2015 - 17:25)

    De rustica progenie…..mi capitò in uno stellato…..solo 3 tavoli di cui il mio che spese più del doppio degli altri due messi insieme….piatto con salsa palesemente bruciata…..mandato indietro…..messo nel conto col titolare che sulla porta ancra si scusava per il piatto…..ma che cazzo ti scusi se poi me lo fai pagare brutto idiota?????????????
    p.s. chiedo venia per il linguaggio scurrile ma ogni volta che sento cose simili in locali blasonati mi sale un nervoso…..

  • giorgia

    (8 luglio 2015 - 20:44)

    Concordo…io mi sono tenuta…e penso che dovremo iniziare noi a scrivere di ristoranti, ne sentiremmo delle belle!!!

  • Giovanna

    (9 luglio 2015 - 16:03)

    Gentile Giorgia,

    sono Giovanna Oliviero, marketing manager del Bikini. Abbiamo letto con molta attenzione il suo complain e, pur dolenti, dobbiamo ammettere che la situazione non è stata gestita nel migliore dei modi dal nostro addetto in sala. Forse avrebbe dovuto avere maggiore attenzione nei suoi confronti, sicuramente togliendole dal conto il costo del piatto, ma soprattutto spiegarle al meglio la situazione.
    Infatti la comunicazione relativa alla non pulizia del pesce, nata forse da un fraintendimento, era errata. Il pesce “incriminato” presente nella frittura era una perchia, un pesce che vive solitamente sui fondali sabbiosi, rocciosi e fangosi della costa. Questo fa si che, soprattutto per le colonie residenti in zone fangose, il pesce possa avere un odore e un sapore più forte e delle interiora dal colore più scuro.
    Le raccontiamo questo in buona fede, pur accogliendo il complain relativo al nostro cameriere, per spiegarle il possibile cattivo odore proveniente dal pesce.
    Il nostro collaboratore non ha compreso la natura della sua lamentela, che avrebbe sicuramente comportato, per policy aziendale, l’eliminazione della portata dal conto, e a suo modo ha cercato di recuperare offrendole caffè e grappa.
    Accogliamo invece con molto piacere i suoi complimenti relativi alla location, la cucina che “fa la differenza” e i dolci strepitosi. La ringraziamo perché in questo modo ha riconosciuto l’ impegno profuso affinchè la nostra cucina sia curata e di primo livello. Ogni giorno gli chef come anche la proprietà si impegnano con l’obiettivo di far intraprendere al cliente un’esperienza culinaria ricca e curata nei dettagli.
    Il suo complain ha rappresentato per noi un modo per migliorare ulteriormente il nostro servizio e conservare il nome di prestigio acquistato in questi anni. La aspettiamo presto qui al Bikini con una nuova frittura di mare 

    Cordiali saluti
    Giovanna Oliviero

  • giorgia

    (9 luglio 2015 - 18:55)

    Sono contenta della vostra attenzione, anche perche’ripeto il posto mi piace tantissimo e venendo spessissimo in costiera,voi eravate fra i favoriti da visitare.Mi tolga pero una curiosità ‘i pesci nella frittura erano due uno piccolo e uno grande, non penso che fossero due perchie, eppure entrambi avevano cattivo odore,lo dico senza polemica, se fossi riuscita a mangiarne almeno uno di pesce probabilmente la faccenda sarebbe finita li’. Ho minimizzato l’accaduto al cameriere dicendo che sono cose che capitano e confidando nella sua professionalita, perché non è mia abitudine reclamare rumorosamente o discutere sul conto. In ultimo nessuno ci ha offerto caffe o grappa, questo per amore di verita, comunque la ringrazio molto della sua risposta, e spero di tornare ad essere serenamente vostra cliente.
    cordiali saluti
    Giorgia santilli

  • giancarlo

    (9 luglio 2015 - 19:09)

    Non condivido pienamente la teoria sulla Perchia, perché, proprio chi la conosce sa come “trattarla”.

I commenti sono chiusi.