Il Calandrino di Raffaele e Massimiliano Alajmo: pensieri intelligenti

Letture: 295
Il Calandrino, pomodoro condito

di Albert Sapere

Un caffè Bistrot o meglio ancora un open space, un locale moderno dove c’è qualcosa da mangiare a tutte le ore, o dove ci si può fermare per mangiare un ottimo dolce o bere un buon caffè, o per bere un bicchiere di vino o un cocktail.

Forse uno dei primi locali italiani in questo senso, agli inizi di settembre questo locale ha compiuto nove anni.

Il Calandrino, il pane

L’offerta del ristorante ci ha lasciato meravigliati, nel vero senso della parola. Offerta fatta di una serie di “pensieri intelligenti”, quello che ci si aspetta da un locale di questo tipo,  che hanno una doppia funzione quella della leggerezza,  per un pranzo veloce, perché dopo si deve ritornare a lavorare in ufficio o ci si deve mettere in viaggio, come nel mio caso, o perché si deve incontrare il favore di una clientela straniera, perché il Veneto grazie anche all’icona Venezia è la prima regione in Italia per presenze turistiche e comunque questo è il locale “spalla” di uno dei ristoranti più famosi al mondo Le Calandre, molto frequentato anche da una clientela Internazionale. Ovviamente tutto con il filo della qualità elevata della materia prima.

Il Calandrino, ravioli di melanzane con mozzarella, salsa di pomodori datterini, pesto di basilico olive nere e acciughe
Il Calandrino, chele di astice fritto con salsa al mango e senape e insalatina all’aceto

Due i piatti che ci hanno colpito di più:

Il Calandrino, pizza margherita al vapore

Una pizza a tutte le ore, che è un po’ il sogno di tutti soprattutto degli stranieri che vengono in Italia. Perché questa piatto nel menù si trova sotto la voce “snack” e quindi può essere preso a qualsiasi ora. Preparazione presentata quest’anno da Massimiliano Alajmo sul palco di Identità Golose 2013 e che ha richiesto due anni di studio prima di essere messa in carta. Nè forno a legna, e nemmeno quello elettrico, cottura al vapore, molto leggera e molto alveolata che risalta gli ingredienti, molto digeribile. Una pizza diversa, che non entra in competizione di fatto con la classica pizza, ma che trova un’ identità propria, un pensiero riuscito.

Il Calandrino, cappuccino di coniglio

Un ragù di coniglio tagliato grossolanamente cotto a bassa temperatura con la carota e le olive. Uno strato di pomodoro a filetti appena scottati che servono a dare brio al piatto e un po’ a far da tappo in modo da non far scendere la crema di patate. E nell’ultima parte della tazza, perché viene servito in una tazza trasparente a mo’ di cappuccino, una crema di patate molto soffice quasi spumosa e molto leggera. Consigliano di mangiarlo con il cucchiaio dall’alto verso il basso senza mischiarlo e questo ha una logica. La considerazione e che ho mangiato un piatto intelligente: perché è coniglio e patate, in maniera leggera moderna, presentato in maniera ironica e senza scadere in eccessi.

Il Calandrino, tiramisù di cioccolato

Nota di merito per i due cocktail provati: il pomodoro condito, praticamente un Bloody Mary senza vodka e lo Spritz al profumo di mandarino, molto ben eseguiti tutti e due a dimostrazione della cura di tutti i dettagli di questo locale.

Il Calandrino, spritz con profumo di mandarino

 

Il Calandrino, il banco

I prezzi non sono proprio popolari 2 piatti e il dolce 45 euro o tre piatti e il dolce 60 euro, però la materia prima al top e mangiare dei “pensieri intelligenti” vale la spesa di qualche euro in più.

Raffaele e Massimiliano Alajmo

Il Calandrino
Cucina – Caffè – Bar – Pasticceria
via Liguria 1 Sarmeola di Rubano (PD)
tel. +39 049 630303
www.alajmo.it

calandrino@alajmo.it
Aperto dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 24.00 e domenica dalle 8.00 alle 20.00
Pranzo dalle 12.00 alle 14.30
Cena dalle 20.00 alle 22.30