Il Chiaretto sfida i vini italiani nell’abbinamento con la mozzarella di bufala campana dop

Letture: 180
da sx Leandro Luppi chef e Pier Giuseppe Crestani, direttore della Cantina vincitrice Caorsa di Affi (Verona)

Il Chiaretto “sfida” i vini italiani nell’abbinamento con la mozzarella di bufala campana

Il Bardolino Chiaretto partecipa in massa alla tappa veronese di “Bufala & Wine Wedding”, la rassegna ideata dal Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana dop, che prevede fasi eliminatorie in tutt’Italia prima della finale del 10 marzo alla Città del Gusto di Napoli. La selezione del 22 febbraio è alla Locanda Moscal di Affi, con le creazioni a base di mozzarella di bufala dello chef Leandro Luppi, stella Michelin del ristorante Vecchia Malcesine.

Nella propria comunicazione istituzionale relativa al Chiaretto, il classico rosato del lago di Garda, il Consorzio di tutela del Bardolino presenta gli abbinamenti ideali di questo fresco vino rivierasco: tra di essi c’è la mozzarella di bufala campana dop. Non è dunque casuale che i produttori del Chiaretto della doc del Bardolino abbiano deciso di aderire numerosi a “Bufala & Wine Wedding”, la rassegna nazionale che dal 19 al 28 febbraio vede ventitré ristoranti di tutte le regioni italiane impegnati nelle serate di selezione dei migliori vini nazionali da abbinare (o “da maritare”, come dice il titolo in inglese) alla “vera” mozzarella. La tappa veronese si svolgerà la sera di mercoledì 22 febbraio, alle ore 20, alla Locanda Moscal di Affi, dove lo chef Leandro Luppi, stella Michelin per il suo ristorante Vecchia Malcesine, proporrà alcune creazioni a base di mozzarella di bufala campana in abbinamento con il Chiaretto bardolinese di vari produttori (25 euro la quota di partecipazione).

mozzarella&chiaretto

“Siamo certi che l’abbinamento con la mozzarella di bufala campana – dice il presidente del Consorzio di tutela del Bardolino, Giorgio Tommasi – è ideale per esaltare le caratteristiche di freschezza del nostro Chiaretto e i suoi profumi di fiori, di piccoli frutti di bosco, di spezie”. Il Chiaretto che il 22 febbraio risulterà, a giudizio dei partecipanti alla cena, il migliore per l’abbinata con la mozzarella di bufala campana volerà poi alla finalissima nazionale, che si terrà il 10 marzo a Napoli, presso la Città del Gusto del Gambero Rosso, confrontandosi coi finalisti usciti da tutte e ventitré le serate di selezione previste da “Bufala & Wine Wedding”.

Un momento della serata

La mozzarella di bufala campana dop è certamente uno dei prodotti più amati dai buongustai italiani e stranieri. Ottima da sola, straordinaria come ingrediente in varie ricette, questa eccellenza made in Italy riscuote unanimi consensi sulle tavole di tutto il mondo.

La sala

Ma, secondo un luogo comune, sembrerebbe essere particolarmente difficile da abbinare a qualsiasi vino. “È vero – conferma Domenico Raimondo, presidente del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana dop –, ovunque andiamo ci sentiamo fare la classica domanda: ma voi con cosa suggerite di abbinare il vostro prodotto? E a furia di sentircelo ripetere abbiamo deciso di organizzare una sorta di challenge a livello nazionale, per scoprire i vini italiani che meglio si accompagnano al nostro prodotto”.

Le cantine partecipanti

Nasce così “Bufala & Wine Wedding”, manifestazione che si svolgerà in tutta Italia nel periodo tra il 19 e il 28 febbraio: ogni singola regione sceglierà, attraverso una votazione che vedrà coinvolti decine di appassionati e operatori del settore, il vino da inviare alla finalissima che si svolgerà a Napoli il 10 marzo.

I vini

“Confessiamo che siamo i primi a essere curiosi di sapere quali saranno i risultati – spiega Antonio Lucisano, direttore del Consorzio – e di vedere quali vini diventeranno i partner ideali del nostro prodotto, alla ricerca dell’abbinamento perfetto”.

Il Chiaretto vincitore della tappa veronese di “Bufala & Wine Wedding” alla Locanda Moscal di Affi è risultato il Bardolino Chiaretto Classico 2010 della Cantina Caorsa di Affi.