Il Pizzaiolo del Presidente: il marchio all’asta fallimentare per 20mila euro

Letture: 141
Giannni Breglia tra Ernesto Cacialli e Bill Clinton da Di Matteo ai Tribunali
Giannni Breglia tra Ernesto Cacialli e Bill Clinton da Di Matteo ai Tribunali

Ricordate Ernesto Cacialli, il pizzaiolo del presidente? Il grande Ernesto che appare nelel foto cult del 1994 quando al G7 Clinton si mangiò la pizza a libretto.

Dopo la morte la pizzeria da lui aperta ha subito diverse vicissitudini e la società che lio gestiva è fallita. Ieri repubblica ha rivelato che il Tribunale fallimentare ha deciso di mettere all’asta il marchio.

“Il marchio – è scritto nell’avviso – consiste nella scritta “Il Pizzaiolo del Presidente” in carattere di scrittura di fantasia di colore rosso e blu, prima intenso e poi sfumato, di tonalità più chiara, e nell?immagine di un uomo (volto col beige) con una camicia blu, una sciarpa rossa legata al collo con un nodo ed un cappello a forma di cilindro di colore blu con tre stelle di colore bianco e sulla sommità del cappello, di sfondo bianco, quattro strisce di colore rosso il tutto bordato di colore nero e con una pizza di colore rosso con foglie verdi e strisce bianche con bordo beige e nero, alla destra un’asta di colore marrone retta da gancio e una stoffa di colore bianco”.

Il Presidente Ernesto cacialli
Il Presidente Ernesto cacialli

Alla luce dell’avvenuto fallimento, la Curatela lo ha messo all’asta. “L’aggiudicazione avverrà in favore del migliore offerente senza ulteriore fase informale.