Il primo vino del corso di laurea in Enologia ad Avellino: mille magnum di Aglianico 2006

Letture: 48

Caro Luciano,
come sai questa mattina si è svolto ad Avellino presso la sede del Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia dell’Università di Napoli “Federico II”, un convegno dal titolo “I nuovi scenari del mercato del vino e le risposte delle imprese e delle istituzioni”. Alla fine dell’incontro, al quale hanno partecipato più di 150 operatori del settore e naturalmente gli studenti, è stato presentato il vino del Corso di Laurea realizzato nell’ambito di sperimentazioni di ricerca enologica su scala di mesovinificazione. Il vino di quest’anno è un Aglianico del 2006. Sono stati prodotti 1000 magnum, fuori commercio. Questa iniziativa si pone come completamento di un percorso di formazione e sin dal prossimo anno la vinificazione sarà affidata completamente agli studenti del corso di laurea nell’ambito della loro attività di tirocinio formativo. Ogni anno si produrrà un vino di un vitigno diverso in omaggio alle grandi potenzialità del patrimonio ampelografico meridionale a testimonianza di una didattica e di una ricerca attente alla pratica oltre che alla teoria.
Ti invio anche una foto di gruppo di alcuni docenti del corso di laurea in Viticoltura ed Enologia che brindano con il primo vino.

Luigi Moio

Da sinistra: Eugenio Pomarici, Luigi Moio, il presidente del corso di laurea Luigi Frusciante, il preside della Facoltà di Agraria Paolo Masi e Pasquale Lombardi
Una magnum da collezione