Iovi Tonant 2003 riserva Aglianico del Taburno doc

Letture: 64

MASSERIA FRATTASI

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: da 20 a 25 euro
Fermentazione e maturazione: legno


La cantina è nella Valle Caudina, zona che fino a qualche anno fa dava soprattutto le proprie uve alle aziende napoletane ed avellinesi. La Masseria Frattasi sta dimostrando che questa valle può esprimere una propria forte identità. A gestire l’azienda troviamo Pasquale Clemente, mentre l’enologo è Maurizio Cafarelli (allievo del grande Luigi Moio). Il vino degustato, 3000 bottiglie, 14,5 gradi alcolici, 18 mesi di maturazione in barriques di rovere francese, è ottenuto da vigne di aglianico del Taburno vecchie di circa 15 anni. Il nome «iovi tonant» proviene da un’iscrizione latina trovata nella Valle Caudina dove i Sanniti umiliarono, come mai nessuno, le legioni romane. Molto bella l’etichetta del vino in peltro, unico esempio in Campania, ma siamo certi che ben presto sarà imitata. La prima volta che ho degustato questo vino (aprile 2007) è stata insieme a Nando Papa, già sommelier del rinomato ristorante Rossellinis di Palazzo Sasso a Ravello, mentre, la seconda volta (agosto 2007) è stata insieme a Peppino Pagano del Savoy Beach Hotel di Paestum. Nelle due circostanze siamo rimasti entusiasti dello Iovi Tonant, sicuramente tra i migliori vini campani mai bevuti nella nostra vita. Potenza, concentrazione, alcol, struttura e freschezza hanno fatto in modo da rimanere estasiati di un prodotto che ha il solo difetto di essere prodotto in piccole quantità. In degustazione: niente da dire alla vista. Al naso, probabilmente avrebbe voluto più tempo per aprirsi, dava già a vedere di essere un campione di razza, emanava nobili profumi eleganti che solo i grandi aglianici sanno dare. Al gusto lo possiamo definire con una sola parola: grande. Dove abbinare questo vino? Sicuramente con la cacciagione da pelo preparata in qualsiasi modo, con una tagliata di manzo preferibilmente cotta al sangue oppure con una costata di maiale nero.

Questa scheda è di Diodato Buonora

diodatobuonora.blog.tiscali.it/

Sede a Montesarchio. Via Torre di Varoni, 15. Tel. 0824.834392. Enologo: Maurizio Caffarelli. Ettari: 4 di proprietà. Bottiglie prodotte: 60.000. Vitigni: falanghina, aglianico.