Italia, fornelli spenti e matrimoni a rischio: sette mariti su dieci vorrebbero uno stage della suocera per la propria moglie

Letture: 56
Wife in the kitchen. Adrian David Payne, 2009

Tempi tristi per i quarantenni, sondaggio de Le Vie del Gusto

Il corteggiamento per la gola è un ormai un lontano ricordo di fidanzati. Oggi, infatti, l’unica soluzione è quella di mandare le giovani mogli a ripetizione di cucina dalle suocere. A rischio sono la salute, il portafogli e il rapporto di coppia. Per un giovane marito su due è nel passaggio dal fidanzamento al matrimonio che si sono verificati i maggiori cambiamenti (51%).


Solo il 27% dichiara, infatti, che tutto è come prima. Tra le cause principali ecco che, secondo il 42% degli intervistati, le partner appena sposate non si sentono più in dovere di «corteggiarli» prendendoli per la gola.
E se per il 26% è il tempo ad essere sempre più risicato, c’è chi ritiene che i motivi risiedano nella noiosa routine quotidiana (17%) o nello stress lavorativo (13%). Tra chi, invece, non ha notato cambiamenti dal fidanzamento al matrimonio, appena 3 su 10 investono con la corona di «regina della cucina» la giovane amata (28%) mentre il 19% afferma che la partner non si è mai dedicata ai fornelli nella sua vita. Disperati e stanchi della solita minestra in scatola o dell’ennesima pizza take away, i giovani mariti hanno un asso nella manica per salvare la tavola.
Il 71% degli intervistati, infatti, reputa la soluzione più attuabile quella di mandare la moglie a ripetizione di cucina dalla suocera. Le alternative sono iscriverla ad un corso di cucina (43%) o, addirittura, cimentarsi al suo fianco pur di far scattare la scintilla tra lei e i fornelli (32%). Tra i pericoli che possono verificarsi, infatti, non ci sono solamente i danni alla salute (57%) o quelli economici al portafoglio (51%), ma anche il non saper poi insegnare ai propri figli una corretta educazione alimentare (66%). Sempre che i litigi e gli scontri tra i partner non rovinino definitivamente il rapporto di coppia, come sottolinea il 49% dei giovani mariti italiani.

9 commenti

  • Acino Ebbro.

    (31 ottobre 2010 - 18:33)

    Il fatto è che gli uomini pretendono tantissimo dalle loro donne. Non solo devono essere brave in cucina, ma altamente professionali nel proprio lavoro, mamme modello e bravissime a letto. Insomma una sorta di wonder woman attiva 24 ore su 24. Ma gli uomini si chiedono se le loro done sono soddisfatte di loro?

  • Vignadelmar

    (31 ottobre 2010 - 19:44)

    Se le vostre donne fossero altrettanto esigenti di quanto voi lo siete con loro, il 99,9% dei matrimoni/ convivenze non sarebbe a rischio, sarebbe già collassato.
    .
    p.s.
    vi prego notare che parlo di voi. Io infatti sono un ottimo cuoco, ottimo amante, la faccio bere bene ed in casa aiuto molto.

    :-)))))))

    • ALESSANDRO

      (31 ottobre 2010 - 20:22)

      Vigna sei l’uomo perfetto secondo me :-). In questo modo sei cautelato da ongni rischio!

    • Monica Piscitelli

      (31 ottobre 2010 - 21:41)

      mi risposo con te. ma mi dispiace: cucino discretamente e bevo molto.

      • franco

        (31 ottobre 2010 - 22:36)

        …e che dire delle nuove proposte….dobbiamo darci una svegliata cari amici miei…le donne , le nostre donne non possono dettare legge e LEGGI…allora se si tornasse al passato sarebbe meglio per noi e per loro….
        condividi o no a me non me ne f….. niente….
        cara Monica quardati intorno….la vita e`bella e dividerla con la persona che ami….VERAMENTE….. non c`e`cosa piu`bella…HAPPY HALLOWEEN TO EVERY ONE…bye…

      • Vignadelmar

        (31 ottobre 2010 - 22:44)

        La parola matrimonio è impronunciabile, meglio un funerale.
        .
        In ogni caso la mia Compagna è assolutamente insostituibile.
        .
        Ciao

        • ALESSANDRO

          (31 ottobre 2010 - 22:47)

          Che bella dichiarazione d’amore!!!

          • Vignadelmar

            (31 ottobre 2010 - 23:24)

            C’è solo Lei.
            .
            Ciao

  • gp

    (31 ottobre 2010 - 23:16)

    prima cosa, a casa mia è tutto al contrario!
    cucinavano bene i miei nonni, e cucinano bene i miei zii, mio padre ed io.
    le nonne, le zie, mia madre e mia sorella poco e senza slancio.
    seconda cosa, esigenti sono le donne con noi maschi. loro prima del matrimonio sembrano non voler nulla, ma dopo son guai.
    noi, invece, tutto al contrario. prima del matrimonio siamo selettivi, poi dopo, lentamente, scivoliamo nel pressapochismo e chiediamo giusto l’ABC

I commenti sono chiusi.