L’autunno del pesce azzurro: la lampuga. Tranci su letto di friarielli fritti

Letture: 393
tranci di lampuga su letto di friarielli fritti

Ingredienti per 4 persone:

una lampuga da 800 g.

3 fasci di friarielli

Salvia

Rosmarino

Menta

Aglio

Sale

Prendete le cime dei friarielli, lavatele e passatele in padella, a fuoco vivo, per 2 minuti, in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Scolate l’acqua, aggiungete olio ed aglio e friggete i friarielli, sempre a fuoco vivo.

la pulizia dei friarielli

Pulite la lampuga e dividetela in 8 tranci.

i tranci di lampuga

Riscaldate un tegame con fondo in ceramica, ungetelo leggermente ed adagiatevi i tranci di lampuga, che avrete cura di cuocere da entrambi i lati facendo attenzione che l’interno rimanga rosa, in modo da non farlo seccare troppo. Durante la cottura aggiungete poche foglie di salvia e menta, senza tritarle, e un rametto di rosmarino. Continuate la cottura finché il trancio non è biondo da entrambi i lati.

Servite su un letto di friarielli e condite con un filo di olio d’oliva extravergine.

Ed in ultimo, i vini. La nostra scelta è ricaduta sulla eccellente Falanghina 2009 di Contrada Salandra, abbinamento territoriale perfetto e brindisi a Francesco, tornato brillantemente ai fornelli!

Falanghina 2009 Contrada Salandra

Ricetta di Francesco Mastrantuono raccolta da Romualdo Scotto di Carlo

Un commento

  • Mimmo Modarelli

    (24 ottobre 2011 - 15:27)

    Scusa ma non ho capito la cottura dei friarielli. Vengono prima passati in padella senza nulla ed a fuoco vivo perché caccino la loro acqua e poi ci si aggiunge aglio ed olio e vi si fanno soffriggere a fuoco molto vivace? E’ questo l’abituale modo per cuocerli?

I commenti sono chiusi.