La cena a Grotta del Sole? Ci pensa Bobò

Letture: 285
Bobò a Grotta Del Sole

di Tommaso Esposito

Bobò, cioè Giuseppe Bruno,  si è spostato in trasferta alle Cantine Grotta Del Sole.
La storica verticale di Falanghina dei Campi Flegrei si è conclusa così con le sue coccole.
Poche cose, giusto quelle che rendono piacevole una cena.
Elena Martusciello ha pensato bene.

Gilda Guida, Bobò, Vito Trotta, Luciano, Elena Martusciello

Piatti  decisi, saporiti. Qualcuno finanche succulento.
Sono quelli che trovate ogni giorno al suo ristorante, ma che stasera si dimostrano consolatori  per un’avventura  straordinaria.

 

Bobò. Ed è subito cena

La Genovese di seppie per cominciare.

 

Bobò e la Genovese di Seppie
La Genovese di Seppie di Bobò

Buona per l’armonico susseguirsi di dolcezza e sapidità.
Cipolla e pecorino viaggiano bene con la seppia e richiamano non soltanto la fettina sottile di pane fritto che l’accompagna, ma anche quello appena portato dal forno.

Il pane fresco di Bobò
Bobò e il Cubo di Tonno
Il Cubo di Tonno di Bobò

C’è il Cubo di Tonno del Tirreno su salsa di pomodoro fresca,  pesto di basilico e germogli di rafano.
Bel piatto. Sfizioso il sentore della radice. Rende selvatico l’azzurro che  tranquillo riposa sullo specchio di  pommarolella.

 

Gli spaghetti allo Scoglio di Bobò

 

Poi gli eterni piacioni Spaghetti allo scoglio con un o scampo oggi pescato, sostiene Bobò, tra Capri e Ischia.
Gli crediamo perché il sapore e la freschezza si sentono tutte.

 

I Cappellacci alla Sophia di Bobò

 

Cappellacci alla Sophia. Noblesse oblige.
Creati per Lei, la Divina Loren.
Mai spariti dalla carta e di nuovo assaggiati stasera con la pienezza del loro sapore e la forza della succulenza.


La Cassata Napoletana al Forno di Bobò

 

La fetta di Cassata Napoletana al forno.
E’ saporita. La sua preparazione dura sei giorni.
Quattro per lasciar maturare la ricotta con lo zucchero.
Poi si confeziona.
E due per lasciar riposare il dolce nel frigo.
Questo  il segreto di Bobò.
Sei giorni.
Un istante per gustarla.
E un altro per chiedere il bis.
Concesso.

 

Un commento

  • giuliano quaranta

    (7 settembre 2012 - 17:14)

    si gruoss bobò cmk. sei andato a cucinare in una delle migliori aziende vinicole flegree

I commenti sono chiusi.