La nuova Cantina di Triunfo a Napoli

Letture: 122
Antonio Triunfo

La cantina di Triunfo si veste di nuovo. Antonio Triunfo continua il lavoro del padre, portando una ventata di innovazione ed energia positiva.

La nuova mise en place

Aperta nel Dopoguerra vicino la stazione di Mergellina di fronte alla villa e al consolato americano, dopo aver lavorato non distante nascosta tra i vicoli di Chiaia dove la famiglia Triunfo ha iniziato la sua attività almeno dal 1890
Antonio è enologo, laureato all’Istituto di San Michele all’Adige e cura la produzione della cantina di famiglia nel Taburno.


La cucina è improntata sui piatti della tradizione partenopea, con forte ispirazione al periodo del 1600 e 1700.

Il vino di Antonio

Fotoservizio di Marina Alaimo

2 commenti

  • giulia

    (12 febbraio 2011 - 10:34)

    da un lato è un peccato abbiano scelto l’innovazione (parziale) e di conseguenza l’aumento dei costi, triunfo si trova in una zona ancora semi – popolare e l’accessibilità a tutti sarebbe sata un dono alla storia della città. ma i giovani sono giovani, a loro la scelta…

  • Francesco

    (12 febbraio 2011 - 11:46)

    Ricordo questo locale sin dai tempi di Carmine e la moglie. Ultimamente si era un po’ plafonato sui soliti piatti di sempre, privando il posto di quella curiosità per la novità che non era mai mancata prima.
    Faccio gli auguri al “nuovo” responsabile Antonio, ma l’altro fratello che è stato presente per tanti anni nel ristorante dopo la dipartita del padre e l’allontanamento prima graduale e poi improvviso della mamma, che fa, non c’è più?

I commenti sono chiusi.