La Pampa Relais&Taste, Francesco Izzo e la filosofia di Regina Tchelly nel Sannio

Letture: 507
Francesco Izzo

Per quelle combinazioni segnate dalle coincidenze che nessuno può programmare il Sannio sta diventando un punto di riferimento per questo movimento. Ora in campo c’è anche Francesco Izzo, affermato imprenditore napoletano nel campo delle forniture navali.

La Pampa, l’esterno

Il suo sogno divenuto realtà è ispirato a due donne: Alice Waters, la chef americana pioniera del chilometro zero che ha curato l’orto della casa Bianca a Michelle Obama, e Regina Tchelly con la sua favela organica in Brasile. Due modi per tornare alla terra, due progetti per vivere la terra che stanno ispirando la borghesia e gli intellettuali di mezzo mondo.

 

La Pampa

 

La Pampa, il relais

Per questo motivo Francesco ha deciso di costruire a Melizzano, nel cuore del Sannio, terra di vigneti, oliveti e biodiversità dove il biologico non è una moda recente ma abitudine consolidata da vent’anni, La Pampa Relais & Taste.

La Pampa, uno scorcio

Un progetto dell’imprenditore che si affianca ad altre strutture ispirate alla bioarchitettura e alla biodinamica della zona come l’azienda vinicola Cautiero o l’agriturismo Giravento, entrambi gestiti da giovani coppie fuggite dalla città per ritrovare il giusto ritmo in campagna.

A pochi chilometri, a Telese, inoltre, c’è l’Aquapetra Resort, un antico villaggio restaurato in pietra dove ci si rilassa e si mangia biologico: proprio come ha fatto Ferragamo a San Giustino Valdarno.

La Pampa, il forno

Insomma, quest’area campana sta diventando la terra del «Biologico low profile», che vede protagonisti imprenditori e professionisti impegnati a ridisegnare il proprio progetto di vita. Una rivoluzione silenziosa, di quelle che raramente finiscono sui giornali, ma che cambia profondamente il tessuto di un territorio.

La Pampa, una camera da letto

 

La Pampa, dettagli

 

La Pampa, la stanza da bagno

La Pampa è una country house nel cuore della campagna alle pendici del Monte Taburno, in un’area naturale protetta che divide le province di Avellino e Benevento, regno dell’Aglianico docg. Si tratta di un’azienda agricola biologica dove si coltivano legumi, ortaggi e frutta, e dove si promuove una cucina sostenibile, semplice, senza sprechi, ispirata appunto ai principi di Regina Tchelly.

Oltre alla frutta, agli ortaggi, ai legumi, alle verdure, all’olio e al vino, prodotti direttamente, si allevano maiali bradi e polli ruspanti in regime biologico; le farine provengono da grani antichi moliti a pietra tradizionale ed il latte di mucche podoliche che pascolano all’aperto sui prati limitrofi.

La Pampa, il giardino

«Un fertile terreno argilloso -spiega Francesco Izzo -, bagnato da una provvidenziale, pura e abbondante acqua proveniente dalla Sorgente della Madonna della Libera, consente la produzione di prodotti tipici dei nostri terreni come il fagiolo Cannellino bianco, il Tondino del Sannio, il tipico di Prata ed il cece del beneventano»

Il progetto nasce per dare un’alternativa possibile ai modelli di alimentazione esasperati di oggi. Un grande appezzamento di terreno, coltivato secondo il principio degli orti sinergici, a pochi passi dalla casa e dalle cucine, offre la possibilità di conoscere le biodiversità del territorio e i tempi dell’agricoltura non intensiva. Da questi orti arrivano ogni giorno gli approvvigionamenti delle cucine de La Pampa.

La Pampa, la piscina

Dall’orto alla tavola, questa è la filosofia: il cibo è inteso come nutrizione e non come prospettiva edonistica.
Non a caso per il avviare la splendida cucina a vista non è stato chiamato nessuno chef di grido: lo scopo è invertire la tendenza dello spadellamento show, della competizione in stile Masterchef e recuperare l’aspetto più naturale del cibo.

Immersa in una tenuta di 14 ettari, la country house nasce dal recupero di un vecchio casale ed è stata ridisegnata in armonia col paesaggio circostante, arredata con materiali naturali e di recupero come i coppi d’argilla o le casse di legno dei cantieri navali. Izzo è infatti un affermato imprenditore impegnato nel campo delle forniture navali: la bellezza di questa operazione è proprio nel materia di recupero che ha usato con precisione e pignoleria.

La sala per la prima colazione ha una grande vetrata spalancata sul verde, un camino centrale per i pomeriggi d’inverno, tavole e seggiole di legno, colori chiari e dettagli d’atmosfera.

Camera Doppia in formula b&b a partire da 150 euro.

 

SERVIZI:

7 camere dotate di Tv, aria condizionata, bagno con doccia

Piscina

Giardino

Sauna, bagno turco, piscina coperta

Ristorante biologico

Escursioni a cavallo e in jeep

Massaggi

Vinoterapia

 

La Pampa Relais&Taste
Contrada Adocchia | Melizzano (BN)
Tel. 0824 944914 – 3336564260
www.lapamparelais.it