La ricetta cult. Pasta e fagioli cannellini Dente di morto di Acerra, il presidio Slow Food in versione estiva

Letture: 980
L’intingolo con i cannellini di Acerra

I fagioli cannellini di Acerra sono diventati presidio Slow Food.  Abbiamo subito provato quelli di Agrigenus in versione estive

Ingredienti per 2 persone

150 g di tubetti
1 scatola di fagioli cannellini di Acerra – Agrigenus
1 spicchio di aglio
4 pomodorini datterini
un mazzetto di basilico
1 peperoncino verde dolce
3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Tubetti con i cannellini di Acerra

Questa è una versione estiva, quindi molto fresca e poco impegnativa, di pasta e fagioli con i cannellini di Acerra. Fate rosolare lo spicchio di aglio nell’olio, insieme a quattro pomodorini tagliuzzati e due o tre listarelle di peperoncino verde, per dare al piatto un po’ di freschezza e acidità. Aggiungete dopo qualche minuto metà della scatola di cannellini e poi passate tutti gli ingredienti (tranne lo spicchio di aglio) al minipimer. Versate nel tegame con la crema l’altra metà di cannellini interi. Fate cuocere molto al dente i tubetti prima in acqua e poi qualche minuto nel tegame con i fagioli. Un minuto prima di spegnere il fuoco aggiungete abbondante basilico fresco e lasciate riposare un po’ prima di servire.

I fagioli cannellini di Acerra AgriGenus

5 commenti

  • Simone

    (6 luglio 2011 - 13:37)

    Ciao! Ottima ricetta…Io aggiungerei un pò di grana padano grattuggiato verso fine cottura dei fagioli…dà un profumo particolare (insieme al basilico abbondante che è fondamentale), un pò meno intenso del parmigiano ma comunque significativo…Uso farlo con la zuppa di spullicarielli (per i non campani, gli spollichini…ossia i fagioli freschi) e assicuro che vengono una favola!

  • arturo manfredi

    (6 luglio 2011 - 14:00)

    Scatola di fagioli?

  • Daniele

    (7 luglio 2011 - 13:15)

    Scusate ma io sono rimasto ancora per quanto riguarda i fagioli fresch a “spullichiarli”… decenni fa i fagioli di Acerra erano ottimi, ma questa versione in una scatola di lattina nn mi convince…

    • Antonio Tisano

      (7 luglio 2011 - 22:29)

      Caro Daniele,
      la pensavo allo stesso modo fino a che non li ho assaggiati.
      Sono squisiti e credimi ho sentito il sapore di una volta.
      E poi i tempi cambiano.

  • Simone

    (7 luglio 2011 - 22:45)

    Secondo me, quando si va di fretta (non sempre si ha il tempo di “spullichiare”), la scatola, ammesso che il prodotto sia buono, può avere il suo perchè…Chiaro che il fagiolo fresco sia un’altra cosa…

I commenti sono chiusi.