Ricetta: come si fa la pizza fritta di Gino Sorbillo

Letture: 3960
La pizza fritta con i cigoli di Gino Sorbillo

Non spingete, non spingete: non siamo all’ Antica Pizza Fritta di Sorbillo a Piazza Trieste e Trento, ma di fronte alla ricetta eseguita alla Prova del Cuoco del Grande Gino.
Sempre acasa la frittura vuol dire festa, per i grandi ma soprattutto per i bambini. Ecco allora cosa fare. Certo, non èquestione solo di ingredienti, ma anche di manico. Per questo basta esercitarsi o chiedere ai maestri napoletani l’arte del mangeggiare l’impasto.

 

 

Ingredienti
Per l’impasto
500 ml d’acqua
870 gr di farina 00
30 gr di sale
5 gr di lievito
Sughetto di pomodoro fresco (S. Marzano o pomodorino di Corbara se siete in zona)
Mozzarella di bufala (per pizza fritta aperta)
Fior di latte (per calzoncino)
Abbondante olio di semi di girasole per friggere.

La preparazione
Sciogliere il lievito nell’acqua, quindi aggiungere la farina, il sale ed impastare.
Lasciar riposare e lievitare per almeno 8 ore.
Trascorse le 8 ore, suddividere l’impasto in piccoli panetti del diametro di circa 6/7 cm.
Far riscaldare l’olio per la frittura in un tegame abbastanza fondo. Stendere i panetti utilizzando l’olio, per non sporcare poi l’olio per la frittura.
Bucare in 3,4 punti l’impasto steso per evitare che gonfi durante la cottura.
Conditela con quello che volete: ricotta e cicoli, fiordilatte e pomodoro e piegatela in due.
In frittura per non più di un minuto, appena la crosta diventa dorata dovete toglierla.
Dopo la frittura asciugatela con una carta assorbente e voilà.

Da bere? Il Gragnano o il Lambrusco.

Un commento

I commenti sono chiusi.