La Selva 2007 Barbera Beneventano igt

Letture: 25

COLLE PALLADINO

Uva: barbera del Sannio
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio
 
Iniziamo questo excursus del nostro percorso enologico a ‘Vinalia 2008’ parlando di una delle ultime soste, quella presso lo spazio di Colle Palladino. L’occasione ha voluto farci incontrare con le versioni 2007 e 2006 de ‘La Selva’, etichetta da barbera del Sannio, e con l’esordiente Helios, il passito dallo stesso vitigno. A dire il vero quest’ultimo lo abbiamo degustato in anteprima qualche mese addietro in compagnia di Giulia Cannada e Vittorio Guerrazzi a Napoli, in occasione di ‘Vitigno Italia’. Una chicca. In quella occasione ne abbiamo discusso a lungo con Fortunato Sebastiano, il bravo e giovane enologo che crede fortemente nelle potenzialità di questo vitigno nella vinificazione dolce. Trascorsi tre mesi il calice ci ha convinto ancora di più per concentrazione e quel piacevole dolce accompagnato da una bella nota fresca che non stanca la beva. L’annata del passito è la 2006, la stessa del primo calice di barbera che abbiamo degustato l’altra sera a Guardia Sanframondi. Tratti del frutto riconoscibilissimi sia nella versione secca che in quella dolce: una premuta di frutta rossa, ben vellutata al palato dove si mostra con una persistenza interessante. Ma a dire il vero quello che ci ha maggiormente interessato è l’annata 2007 de ‘ La Selva’, con un impatto al naso di impressionante invadenza. La tipicità del vitigno emerge in maniera estrema, riconoscibilissima. A dominare sentori di rosa e piccoli frutti rossi. In bocca  il vino si mostra molto più elegante della versione 2006, piacevolmente fresco, quasi  da sembrare dal corpo meno carico. Ma è soltanto impressione perché il vino si allunga di molto, portandosi dietro quella freschezza tipica di questo vitigno dalle grandi potenzialità. Che attendiamo di provare nella nuova annata in versione passito che, considerando la natura del frutto che emerge nel calice degustato, fa certamente ben sperare.    

Questa scheda è di Pasquale Carlo

Seda a Castelvenerem Via Sannitica, 98. Tel. e fax 0824.940276 info@collepalladino.com www.collepalladino.com Ettari:10 di proprietà. Bottiglie prodotte: 38.000. Vitigni: aglianico, barbera del Sannio, falanghina, agostinella