Quando la sfogliatella diventa un cono: Konosfoglia e Vesuviella

Letture: 1500
KONOSFOGLIA BORBONICO BY CUORI DI SFOGLIATELLA
KONOSFOGLIA BORBONICO BY CUORI DI SFOGLIATELLA

Le eccellenze dolciarie del Regno delle Due Sicilie. Se ne discute mercoledì prossimo, 27 luglio, alle ore 11.30, presso Cuori di Sfogliatella (Napoli – Corso Novara 1/E -1/F) nell’ambito dell’incontro promosso dall’imprenditore Antonio Ferrieri, titolare dell’attività, con il presidente del Movimento Neoborbonico, Gennaro De Crescenzo e con il presidente della Fondazione Il Giglio, Marina Carrese.

Nel corso del dibattito si parlerà del progetto Compra Sud, promosso proprio da Movimento Neoborbonico e Fondazione Il Giglio, al quale Cuori di Sfogliatella ha aderito.

Per l’occasione sarà presentata una nuova linea di sfogliatelle dedicate al Regno. In particolare, la Vesuviella borbonica e il gelato Konosfoglia: si tratta di una novità di casa Cuori di Sfogliatella che ha sostituito alla classica cialda del cono gelato, la sfoglia riccia tipica della sfogliatella rendendo poi personalizzabile il gusto con simpatiche varianti.

Le proposte dolciarie dedicate alle Due Sicilie sono state create tenendo conto delle principali valenze della pasticceria campana e di quella siciliana.

Tutti i gelati della linea Konosfoglia e la Vesuviella Borbonica sono un’esclusiva di Cuori di Sfogliatella.

Konosfoglia è il nuovissimo gelato nato in casa Cuori di Sfogliatella. Il classico cono è sostituito dall’involucro della sfogliatella riccia che i maestri pasticcieri del laboratorio di Corso Novara 1/E hanno reso disponibile sia nella tradizionale forma conica  che ospita il gelato da passeggio, sia nella forma di cestino per sostituire il secchiello.

i due involucri potranno essere riempiti a piacimento. Diverse le possibilità offerte. La base del gelato è composta da ricotta  pastorizzata, panna, latte intero e aroma naturale di cannella.

Il gusto varia, poi, in base alla salsa di completamento scelta dal cliente che viene realizzata con estratti naturali e polpa di frutta.

Il Konosfoglia è completato poi da elementi di decoro come fragole, scaglie di cioccolato, etc..

Konosfoglia
Konosfoglia

Cono, gelato e salse sono realizzati in laboratorio artigianalmente.

Konosfoglia, è l’evoluzione di Cuori di Sfogliatella e, in linea con il suo concept, racchiude in un’unica sfoglia, tanti cuori.

La versione dedicata al Regno delle Due Sicilie abbina la ricotta di pecora, tipica del cannolo e della cassata alla ricotta vaccina con la quale viene realizzata la sfogliatella.

La salsa è realizzata, in omaggio alla Sicilia, con la pasta naturale di pistacchio di Bronte.

La Vesuviella, la sfogliatella a forma di vulcano ideata anni fa da Cuoridi Sfogliatella regala due nuovissime versioni al mondo borbonico.Si tratta della Vesuviella all’Arancia e al Pistacchio, due valenze agroalimentari siciliane.

La ricotta utilizzata per l’impasto è al 50% di pecora e al 50% vaccina.

Anche la Vesuviella rispetta le proporzioni che caratterizzano gli impasti di Cuori di Sfogliatella: con meno semola e più ricotta rispetto alla ricetta classica.

Al Regno delle due Sicilie è dedicata la Vesuviella e non la sfogliatella poiché si è tenuto conto che Campania e Sicilia sono accomunate anche dalla presenza di vulcani.

Vesuviella borbonica e Konosfoglia borbonico aderiscono al progetto CompraSud del Movimento Neoborbonico e della Fondazione Il Giglio

2 commenti

  • friariello

    (26 luglio 2016 - 10:57)

    Finalmente spodesteremo “i SAVOIARDI!”

  • Mondelli Francesco

    (26 luglio 2016 - 12:18)

    E la ZUPPA INGLESE.Dalla loro alleanza sono cominciate le disgrazie dei Borboni e del loro regno.Alluccammo:simmo ro Sud.Facimmoce sentí,ca sulo accussi ce potimmo fa capì.PS.Complimenti per la novità:diteci però dove la possiamo aquistà.FM.

I commenti sono chiusi.