La Stampa Estera premia “Le Strade della Mozzarella”

Letture: 136
Barbara Guerra e Albert Sapere

Il 16 novembre prossimo, presso la Città del Gusto in Via Enrico Fermi a Roma, Barbara Guerra, ideatrice dell’itinerario turistico e della convention enogastronomica denominate “Le Strade della Mozzarella”, insieme ai rappresentanti del Comune di Capaccio Paestum e dell’Istituzione Poseidonia, soggetti finanziatori del progetto, riceveranno, da parte del Gruppo del Gusto dell’Associazione della Stampa Estera in Italia, l’annuale premio dedicato alla migliore iniziativa italiana nel campo del marketing territoriale. Contestualmente, è arrivato anche un altro riconoscimento per il territorio: come prodotto dell’anno, i corrispondenti esteri hanno scelto i fichi del Cilento dell’Azienda Santomiele di Prignano.

“Certifichiamo oggi il raggiungimento di un importante obiettivo che ci eravamo prefissi – spiega la dottoressa Barbara Guerra, consulente per il marketing e la promozione turistica del Comune di Capaccio Paestum –  ovvero quello di aver posto all’attenzione internazionale l’unicità del nostro territorio e delle nostre aziende avendo posto l’accento sulla qualità e l’autenticità dell’accoglienza. Questo successo va ascritto alla lungimiranza e alla caparbietà dell’attuale Amministrazione Comunale che ha creduto con forza nei progetti di marketing del territorio, nonché agli imprenditori che hanno sostenuto questa iniziativa promozionale”.

Grande la soddisfazione per i delegati al Turismo del Comune di Capaccio Paestum, consiglieri Carmine Caramante e Raffaele Barlotti: “Questi riconoscimenti sono la testimonianza del grande lavoro che stiamo facendo, una strada nuova che abbiamo imboccato da due anni, diversa, in totale discontinuità con i decenni passati. L’aver investito molto nel marketing del territorio, con la partecipazione ad eventi nazionali ed internazionali, con pubblicità su prestigiose testate e media, con contatti personali con grandi giornalisti, opinion leader, testimonial e blogger, è stato il nostro tratto distintivo, che comincia a dare risultati concreti in termini di posizionamento e nell’immagine turistica di Capaccio Paestum”.

Queste le motivazioni del premio, espresse dal presidente del Gruppo del Gusto, Alfredo Tesio, che insieme a 25 corrispondenti delle più importanti testate estere in Italia, lo scorso luglio, è stato ospite a Paestum e nel Cilento per un importante educational tour: “Per i corrispondenti esteri non è facile trovare argomenti, al di fuori della politica, per poter scrivere dell’Italia. Paestum con la sua storia, con il suo impatto culturale, il paesaggio e il gusto infinito della mozzarella di bufala ci ha offerto quella visione dell’Italia che il nostro pubblico si aspetta. Non idealizzata o illusoria ma vera e piena di certezze. Per queste ragioni, quest’iniziativa ha ricevuto il Premio del Gruppo del Gusto della Stampa Estera in Italia per il 2011. Allo stesso modo, i fichi bianchi del Cilento hanno commosso i giornalisti stranieri, che non si aspettavano che da una materia prima così umile, ma piena di dignità, si potessero ricavare dei prodotti raffinati e di alta qualità. Ed è questa la semplice ragione per cui l’Azienda Santomiele ha avuto il nostro premio per la produzione 2011”.

2 commenti

  • Mimmo Gagliardi

    (5 novembre 2011 - 11:58)

    Bella manifestazione, bella esperienza e posto stupendo! Complimenti a Barbara e Albert. Ad Maiora!

  • Giancarlo Maffi

    (6 novembre 2011 - 08:43)

    Barbara e Albert grandissimi. Avanti come TIR che il Prossimo anno li fate tutti ancora piu’ blu :-)

I commenti sono chiusi.