Lacryma Christi bianco 2007 doc

Letture: 33

DE FALCO

Uva : coda di volpe e falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione maturazione: acciaio

E’ capitato a chiunque! Ne sono certa: avere un ristorante o un museo sotto casa e non andarci mai. Si rimanda perché tanto è lì, a due passi, e si finisce per dimenticare che, in fondo, è proprio lì. Ebbene, questo è quello che è successo a me con una bottiglia di De Falco. La cantina è a due passi da casa mia. Proprio nel Parco Nazionale del Vesuvio. La distribuzione del prodotto, almeno in zona, lo rende a portata di mano e di facile reperibilità. Eppure, per un momento, ho addirittura pensato che fosse un’idea originale scegliere per la degustazione un vino di quest’azienda, per poi rapidamente rientrare nell’ottica realistica che, per me, non è altro che una scelta a dir poco scontata. Insomma è sempre stato lì.
Il vino di punta di questa cantina è quello che chiamano “Le ali dell’Angelo”nelle varianti rosso e bianco. Io ho scelto, però un lacryma chrisiti del vesuvio base che ho trovato interessante nella struttura e nel rapporto qualità prezzo. In degustazione si presenta di colore giallo paglierino, luminoso e consistente. Si propone subito con sentori di pesca gialla ed albicocca. Noto, con curiosità, che si fonde alla frutta, in maniera armoniosa, una certa sensazione minerale cui seguono chiaramente profumi di ginestra e tiglio. Riesco a percepire proprio il territorio vulcanico, la montagna ed il mare, in fondo non così distante. L’astringenza è buona ed anche la freschezza, collocandosi in ottimo accordo, al palato, con una morbidezza inaspettata e piacevole. Forse questo bicchiere non racchiude chi sa quale giostra di sensazioni ma trovo sia un’espressione territoriale ben riuscita ed un’esecuzione che rende questo Lacryma Christi del Vesuvio giusto e gradevole. In tavola lo abbinerei ad un’insalata di orzo, calamari e dadolata di zucchine, carote e finocchi. In verità, ancor di più, lo abbinerei al territorio. Delle volte siamo distratti e dimentichiamo di aprire davvero gli occhi per goderne, perché, in fondo,è sempre stato lì.

Questa scheda è di Sara Marte
 
L’azienda si trova in Via Figliola, I Traversa, a S. Sebastiano al Vesuvio. Tel 081.7713755 fax 5745510 . www.defalco.it  defalcovini@tin.it Enologo: Gabriele de Falco. Ettari: 2 di proprietà e 8 in fitto . Vitigni: coda di volpe, falanghina, fiano, greco di tufo, aglianico,piedirosso.