L’amatriciana in pentola a pressione di Davide Scabin

Letture: 1040
Amatriciana di Scabin
Amatriciana di Scabin

La pentola a pressione oltre a velocizzare i tempi di cottura riduce l’impiego di grassi, sale ed acqua. Molto in voga come strumento di cottura negli anni ‘70 si ripropone oggi all’attenzione perchè porta con se caratteristiche di sostenibilità ambientale.
L’ipotesi di cucinarci la pasta ha destato scalpore, bisogna assaggiare per capire che invece è possibile e con un risultato goloso, saporito ed appagante. Ovviamente alla base di tutto c’è un attento studio.
Davide Scabin, durante la serata di beneficenza “La Buona Notte” organizzata presso la Tenuta Porta di Ferro nell’agro battipagliese, in maniera generosa ha cucinato chili e chili di pasta all’amatriciana davanti un pubblico stupito. Provvido di consigli ha condiviso la ricetta con tutti e noi qui la riproponiamo ai lettori.

 

Amatriciana in pentola a pressione di Davide Scabin

Di
Ricetta raccolta da Barbara Guerra

Ingredienti per 5 persone

  • 500 gr di pasta formato Rigatoni Felicetti
  • 500 gr di pomodori pelati frullati San Marzano DOP
  • 500 gr di acqua
  • 5 gr di sale
  • un pizzico di peperoncino
  • una spruzzata di vino bianco
  • 150 gr di guanciale tagliato a fettine sottili
  • 80 gr di Pecorino Romano DOP

Preparazione

Gli ingredienti andranno inseriti tutti a crudo all’interno della pentola a pressione, che verrà chiusa e posta su fiamma alta.
Da questo momento si contano 12 minuti, trascorsi i quali si attende che il vapore interno si disperda tramite l’apposita valvola
Si apre la pentola e si manteca con il Pecorino Romano.

Vini abbinati: Cesanese del Piglio

4 commenti

  • elena mastrosimone

    (24 giugno 2015 - 16:25)

    L’ASPETTO è QUELLO DI UN’ORRIBBILE MAPPAZZA.IL SAPORE CHISSA’.

  • barbara guerra

    (24 giugno 2015 - 20:03)

    I rigatoni in foto non mi sembrano mal cucinati, è lo stesso piatto che ho assaggiato e la pasta era cotta il giusto e saporita.

  • peppiniello

    (25 giugno 2015 - 08:38)

    Tanto rumore per nulla!

  • enzo raneri

    (26 luglio 2015 - 20:20)

    una inutile trovata, imitata anche da qualche altro suo famoso collega con altrettanto insuccesso

I commenti sono chiusi.