Latte di Bufala

Letture: 126

di Barbara Guerra

Latte di bufala

Sempre vigile attivo e soprattutto pieno di idee, questo è Pasquale Colangelo, vulcanico proprietario del caseificio La Perla del Mediterraneo a Paestum, che oggi dopo una mozzarella di bufala campana di grande pregio arricchisce ulteriormente la gamma di prodotti proposti con il latte di bufala in bottiglia, pronto per essere utilizzato nelle case di tutti noi e nei bar particolarmente attenti a variare l’offerta.
“Come è possibile” dice Pasquale “che nel territorio delle bufale si debba bere solo latte di mucca?” Nessuna novità in quanto il latte di bufala imbottigliato pastorizzato è solamente la risposta moderna ad un abitudine antica, quella di alimentare soprattutto i bambini con il latte degli animali che da secoli popolano la piana del Sele.
Sono molte infatti le persone che ricordano come consueto questo alimento, sostituito nell’epoca della pubblicità con rassicurante latte di mucca simbolo del raggiunto benessere. Il progetto del latte di bufala in bottiglia nasce anche grazie ad uno staff di esperti che ha studiato in maniera approfondita i vari aspetti, tra questi la tecnologia alimentare Sabrina De Pascale che incontriamo sorseggiando la variante alla menta “Il latte di bufala contiene più proteine e più grasso del latte di vacca.
L’apporto nutritivo è il più alto tra il latte in commercio, per il suo naturale maggiore contenuto in calcio e fosforo è indispensabile per la crescita. Ha sapore dolce, colore bianco perlaceo, è più bianco del latte di mucca ed è meno ricco di colesterolo”.
A provarlo è innanzitutto appagante in quanto anche il cappuccino preparato a casa, quello che di solito ci riesce triste e che non monta mai, diventa un appagante coccola che soddisfa la vista con la sua spessa schiuma e la bocca soddisfacendo la voglia di buono. Ed in cucina sorprendente in crema pasticcera, purè di patate ed ovunque la fantasia ci consigli.
Consigliato nell’alimentazione dei bambini, per i suoi valori nutritivi rassicurerà le mamme più apprensive.
Ad oggi se ne producono sette quintali a settimana e buona parte raggiunge Roma, chi passa da Paestum invece può fermarsi a La Perla del Mediterraneo dove troverà il latte in una simpatica bottiglia di vetro al costo di 2 euro al litro.

La Perla del Mediterraneo
Via Provinciale (Ponte Barizzo) Capaccio-Paestum
Tel. 0828.871097
info@perladelmediterraneo.it
www.perladelmediterraneo.it