Le Magnafoglie a Linea d’Ombra in slide show

Letture: 63
Da sinistra: Valerio Borgianelli Spina (vicepresidente Slow Food lazio), Cinzia Scafiddi (responsabile centro studi Slow Food), Miki Rosco, Luciano Pignataro, Ferdinando Cappuccio (presidente Enoteca Regionale)

Si è svolta a Salerno la manifestazione Le Magnafoglie nell’ambito della rassegna cinematografica Linea d’Ombra.

L’ennesima dimostrazione di come il buon mangiare sia anzitutto il risultato di cultura e aggiornamento mentale: invece della solita convenzione, si sono chiamate quattro chef per un buffet completamente vegetariano. Tutti gli operatori sono stati benissimo e c’è stato anche il tempo di parlare di cibo e cultura tra un film e l’altro.
Piccoli gesti quotidiani che migliorano la qualità dell’ambiente tra le persone.
Lina Martone del Megaron, Teresa di Napoli del Papavero, Rosa Rocco della Tavernola e Giovanna Voria di Corbella si sono mosse alla grande riscuotendo successo e ammirazione per come sia possibile presentare piatti così gustosi usando materie così povere ed economiche. Questa è la forza del Sud.

Le foto sono di Novella Talamo