Le Rotaie Susumaniello Rosato Valle d’Itria Igp 2015 I Pastini Vino classificato al terzo posto a Radici del Sud 2016

Letture: 855
Le Rotaie Susumaniello Valle d'Itria Rosato Igp 2015 I Pastini
Le Rotaie Susumaniello Valle d’Itria Rosato Igp 2015 I Pastini

di Enrico Malgi

La Valle d’Itria, che s’incunea tra le province di Bari, Brindisi e Taranto disegnando una sorta di triangolo, rappresenta il bacino più vocato e produttivo di vini bianchi con varietà autoctone dell’intera Puglia. E’ un territorio ondulato all’interno, segnato da una buona escursione termica e da ventilazione costante ed è lambito dal mare Adriatico ad est con condizioni climatiche, quindi, che favoriscono la piena maturazione delle uve. Tra le specie a bacca rossa spicca l’indigeno susumaniello, che in purezza esprime un vino rosso fruttato e vegetale, leggermente rustico, alcolico, tannico e dotato di buona acidità. Il susumaniello si presta anche alla vinificazione in rosato con lusinghieri risultati, com’è stato dimostrato recentemente.

Controetichetta Le Rotaie Susumaniello Rosato Valle d'Itria Igp 2015 I Pastini
Controetichetta Le Rotaie Susumaniello Rosato Valle d’Itria Igp 2015 I Pastini

All’ultima edizione di Radici del Sud l’azienda vitivinicola I Pastini di Locorotondo, nata nel 1996 e gestita dalla famiglia Carparelli, ha presentato l’etichetta Le Rotaie Susumaniello Rosato Valle d’Itria Igp 2015, con cui ha ottenuto il terzo posto da parte dei giudici de I Giornalisti nella categoria Rosati del Sud.

Vitigno allevato ad oltre quattrocento metri su un terreno di natura calcareo-argilloso. Vino maturato in acciaio per cinque mesi ed affinato in vetro per un mese. Tenore alcolico di dodici gradi. Prezzo in enoteca di 7,50.

Delicato e splendente il colore rosato corallino che si scorge nel bicchiere. L’impatto aromatico regala al naso subito fruttato di amarena, di fragola e di agrumi, seguiti poi da essenze odorose floreali e vegetali. In bocca entra un sorso accattivante e seducente, connotato da un guizzo di fresca acidità e da avvolgente morbidezza ed equilibrio. Sensazioni palatali sapide, polpose ed armoniche. Finale piacevoleche sublima tutta la beva. Prezzo molto conveniente. Da spendere su piatti di carne bianca, pesce in guazzetto, pizza e salumi. Prosit!

 

Martina Franca – Strada Rampone Zona A
Tel. 080 431 3309 – Cell 392 9944659
info@ipastini.itwww.ipastini.it
Enologo: Gianni Carparelli
Ettari vitati: 12 – Bottiglie prodotte: 80.000
Vitigni: primitivo, susumaniello, minutolo, verdeca e bianco d’alessano

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>