Lettere, 28 settembre. Cenando sotto un cielo diverso al Castello Medioevale

Letture: 131
Cenando sotto un cielo diverso

28 settembre, Lettere, Castello Medioevale dalle ore 19

Il ristorante Nonna Giulia e l’associazione Tra cielo e mare in collaborazione con le associazioni I Vesuviani, I disabili di Gragnano, Slow food, gli Amici della Tammorra

presentano

CENANDO SOTTO UN CIELO DIVERSO

Piatti d’autore, musica, mostre, prodotti tipici  per abbattere i muri della diversità

Sapori tipici, bellezza del territorio e solidarietà sono gli ingredienti di Cenando sotto  un cielo diverso, , l’evento socio-enogastronomico che si tiene il 28 settembre (dalle ore 19) presso il Castello medioevale di Lettere organizzato dal Ristorante Nonna Giulia e dall’associazione Tra cielo e mare, che operano a sostegno dei giovani con disagio psichico. La serata, realizzata con il contributo dell’ associazione di volontariato I Vesuviani, attiva nel sostegno agli anziani, dell’associazione I disabili di Gragnano, impegnata nel sostegno dei non udenti, di Slow food condotta dei Monti Lattari e dell’associazione Gli amici della Tammorra, intende valorizzare il territorio, i suoi prodotti tipici ma soprattutto, attraverso la convivialità del cibo, rappresentare un momento di integrazione con chi vive una dimensione considerata “altra”. Chef di alto livello proporranno dei piatti d’eccezione aiutati da collaboratori “diversi”, giovani o anziani, che vivono delle fragilità.

L’idea di fondo della manifestazione è dare valore ai saperi e ai sapori del territorio e nello stesso tempo abbattere i muri che relegano in luoghi solitari chi vive ai margini, per problemi di demenze, di disagio, di malattie invalidanti.

Con il patrocinio morale del comune di Lettere, dell’Asl Na 3 Sud, dell’Ambito Sociale 32 la serata avrà come ospiti d’eccezione prestigiosi chef che offrono gratuitamente il loro sostengo, dando “sapore” alla serata: Giulio Coppola (la Galleria –Gragnano),  Michele de Martino (Evu- Vietri sul Mare), Alberto Fortunato (la Bettola del gusto – Pompei), Rosario Izzo (Napoli 1820- Mergellina), Gennaro Longobardi  (Nonna Giulia- Lettere), Lorenzo Montoro (Osteria al Paese – Nocera Inferiore), Pietro Parisi (Era Ora – Palma Campania), Cristoforo Trapani (Piazzetta Milù- Castellammare di Stabia), Francesco Vorraro (Braceria bifulco- Ottaviano), I Fantastic 4 Cooking, Faby Scarica ( Terrazza Bosquet- Sorrento), Giuseppe Di Martino ( Torre del Saracino- Seiano-) Maurizio De Riggi ( Markus- San Paolo Belsito), Michele Grande ( La Bifora – Bacoli).

Per assaggiare tre dei piatti creati dai noti chef e un calice di vino il biglietto è di 5 euro. Il ricavato sarà completamente devoluto alle associazioni di volontariato partecipanti. Vengono inoltre esposti prodotti tipici di aziende selezionate da Slow Food condotta Monti Lattari. Il tutto allietato dai ritmi e balli folkloristici degli Amici della Tammorra.

Accanto alla musica e ai sapori il castello medioevale è lo straordinario scenario per una mostra che ospita quadri creati proprio dai autori “diversi”: espressioni artistiche dei ragazzi che partecipano alle attività dell’associazione Tra cielo e mare di Lettere e degli anziani che vivono la propria arte nel laboratorio I Vesuviani inserito nella struttura geriatrica Villa delle terrazze di Torre del Greco. In questa struttura dell’Asl Na 3 per anziani l’associazione I Vesuviani sostiene momenti di arteterapia, musicoterapia creando poetici capolavori, come gli strumenti musicali, realizzati con materiale di riciclo all’interno del progetto Music’amo, esposti durante la serata. Sempre nel castello vengono proiettati a ciclo continuo filmati de I Vesuviani, che raccontano la creatività e la bellezza di un mondo normalmente relegato nella noncuranza, e i video di sensibilizzazione del SERT di Castellammare di Stabia e dei ragazzi di Tra cielo e mare.


Per informazioni 081-8022101   cell.333-3455623