Libreria Hoepli | Oggi alle 18 “La cucina napoletana” di Luciano Pignataro con Enzo Vizzari e Tullio De Piscopo

2/2/2017 2.7 MILA
Presentazione Libro La cucina napoletana
Presentazione Libro La cucina napoletana
Presentazione Libro La cucina napoletana
Presentazione Libro La cucina napoletana

7 commenti

    Marco Galetti

    (3 febbraio 2017 - 10:23)

    Il giornalista e affabulatore, supportato dal garbo e dalla competenza di Vizzari, ha intrattenuto la platea milanese che è tornata a casa, morsa dal dubbio, che a Napoli abbiano messo in atto lo scippo del panettone, personalmente ho captato un detto in dialetto stretto che recitava “chicco a chicco” e mi sono tenuto stretto il riso.
    Chi non c’era, oltre al libro con dedica, si è perso le battute di Tullio De Piscopo, anche quelle fatte sul tavolo con due evidenziatori truccati da bacchette…

    Fabrizio Scarpato

    (3 febbraio 2017 - 17:30)

    Santi numi! Ti sei palesato? E il giorno prima? Non vale, non vale proprio. ;-)

    Luciano Pignataro

    (3 febbraio 2017 - 20:27)

    Non solo si è palesato: ha preso il libro, me lo ha portato per firmarlo e quando ho chiesto a chi dovevo fare la dedica mi ha risposto: Marco Galetti!
    Ti rendi conto?
    Urge incontro a tre, magari a cinque ;-)

    fabrizio scarpato

    (4 febbraio 2017 - 16:10)

    Io ho già provato la scorsa estate. Mo’ tocca a te Luciano… ;-)

    Marco Galetti

    (4 febbraio 2017 - 17:30)

    @F @L, col pensiero…oppure l’hai detto al genio della lampada che avrà mandato un segnale luminoso che non ha superato il Turchino…anyway, tre, cinque, sette, ben volentieri, verrò sotto copertura ;-)

    Angelina

    (6 febbraio 2017 - 07:58)

    Marco, sarai costretto a trasferirti per un periodo al sud per sperimentare la cucina napoletana!

    Marco Galetti

    (6 febbraio 2017 - 16:38)

    @Angelina, ben volentieri, intanto mi alleno per i regionali di mangiatore di pizza e di mozzarella di bufala campana, al nord ho pochi rivali…e non è una bufala, non di solo riso vivono i mezzi toscani in terra lombarda…

I commenti sono chiusi.