Linea Verde con Patrizio Roversi e Daniela Ferolla nella “Terra degli Irpini”

Letture: 307
Manuel Lombardi con Daniela Ferolla
Manuel Lombardi con Daniela Ferolla

Qualche anticipazione firmata “Il Contadino 2.0”dell’attesissima puntata di domenica.

Cari lettori eccoci qui per annunciarvi che domenica 15 novembre Linea Verde dalle ore 12:20 su Rai 1 si occuperà della “Terra degli Irpini”, un fantastico territorio che si estende nella nostra bella Campania tra Avellino e Benevento.

Un viaggio in una terra ricca di acqua purissima che serve a dissetare gran parte del Mezzogiorno attraverso l’acquedotto pugliese.

Qui pensate un po’ che per “sopravvivere” alla crisi, ai terremoti, alle calamità naturali come le esondazioni dei fiumi, occorre reinventarsi la “tradizione” trasformandola in futuro e quindi in reddito.

Patrizio Roversi e la nostra conterranea cilentana Daniela Ferolla racconteranno lungo scenari straordinari di vegetazione autentica una serie di storie di giovani agricoltori che hanno fatto una scelta “moderna e di controtendenza, invece di emigrare come tanti loro coetanei hanno deciso di rimanere e di lottare reinventandosi la loro attività: le coltivazioni di tabacco ormai prive di guadagno vengono sostituite da altre colture che utilizzano gli stessi metodi e le stesse lavorazioni, senza nessun costo aggiuntivo.

Tra i tanti esempi si parlera’ infatti della “Stevia”, per conoscerla andremo nel beneventano e precisamente a San Nicola Manfredi dove si produce questo dolcificante naturale che ha 300 volte il potere zuccherino dell’aspartame e che può essere prodotto in grande quantità con un costo ridotto.

Altra coltivazione, peraltro incentivata dalla regione Campania, è la canapa nell’avellinese, una qualità ormai completamente priva di thc, la sostanza stupefacente, che oltre a essere trasformata in mille prodotti dal pane all’olio, dalla crusca al pellet, agisce come fitodepurante per bonificare la terreni inquinati precedentemente dai rifiuti tossici.

Altre eccellenze di questo territorio protagoniste, come le castagne di Montella IGP ridotte fino all’anno scorso a produzione zero a causa del cinipide e oggi finalmente di nuovo in attivo, il preziosissimo vino del Taurasi con le sue vigne centenarie di proprieta’ di un azienda esemplare ed importante come i “Feudi di San Gregorio” dove piccola pillola da sottolineare la troupe durante le pause delle riprese e’ stata deliziata e coccolata dalla brillante e deliziosa cucina di Paolo Barrale nel ristorante di casa Marenna’.

Nel finale di puntata Daniela Ferolla (in foto con il sottoscritto con un ottimo calice di Taurasi per un brindisi ad una Campania sempre piu’ virtuosa e vincente) ci parlera’ attraverso la presenza dei suoi prodotti base della dieta mediterranea di cui e’ perfetta ambasciatrice e del “Qr Code Campania” progetto dalla Regione Campania attraverso l’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno di Portici e dai Dipartimenti di Agraria e di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II di Napoli, strumento di informazione trasparente delle produzioni agro-alimentari campane per e a servizio nonche’ tutela dei consumatori e degli stessi produttori.

Insomma una puntata da non pedere ricca di una serie di attività legate tutte da un unico file rouge:

idee per sopravvivere che dobbiamo in un futuro prossimo far diventare sempre piu’ basilari.

Buona visione.

 

A cura di Manuel Lombardi (Il Contadino 2.0)