L'Italia del vino alla serata delle guide Bibenda 2010: la cena dei record

Letture: 33

Oltre mille invitati, 170 sommelier, 150 camerieri, 80 cuochi: la filiera enogastronomica italiana c’è e vuole contare sempre di più

Il salone dei Cavalieri pieno come un uovo

Mille persone alla Cena di Gala per la presentazione delle Edizioni 2010 delle Guide di Bibenda Editore, all’Hotel Rome Cavalieri, nel Salone addobbato a festa con migliaia di palloncini colorati, alla presenza dei Produttori e della Sommellerie del Mondo, dei più grandi Chef e Ristoratori italiani, degli appassionati e dei professionisti del settore, della Stampa e della Televisione.

Franco Ricci e Gianfranco Vissani

Tra gli altri hanno presenziato Stefano Masciarelli, Lamberto Sposini, Massimo Giletti, Mauro Mazza, Gioacchino Bonsignore, Mara Venier, Fede e Tinto di Decanter, Gianni Rivera, Beppe Signori e il Maestro Gianfranco Vissani, che ha creato il menù della serata in abbinamento con tutti i 298 vini premiati con i 5 Grappoli, il massimo riconoscimento della Guida.
La serata ha avuto inizio con la visita alla Cantina, dove erano esposte tutte le etichette premiate per un totale di circa 5.400 bottiglie eccellenti. Il patron di Bibenda Franco M. Ricci ha fatto gli onori di casa dallo scenografico palcoscenico allestito per l’occasione, con alcune importanti riflessioni sui principali temi del 2009. Poi, Angelo Gaja, titolare di una delle più importantiaziende vitivinicole italiane con 150 anni di attività alle spalle, ha intrattenuto gli ospiti con parole che sono state importante spunto di riflessione, dando prova di grande abilità di comunicatore, in grado di incuriosire ed emozionare.

Gran finale

Lo spettacolare finale: in pedana tutti quelli che hanno lavorato per la riuscita della serata
A seguire, conferenza stampa di presentazione delle Guide, saluto alla platea della Redazione Nazionale di DUEMILAVINI. Quindi consegna del premio speciale Grosso Bacio, andato a grandi Chef che si sono distinti per meriti particolari nella crescita della ristorazione italiana e della propria regione. Quindi via alle leccornie della cucina e consegna degli attestati 5 Grappoli ai 264 Produttori che hanno firmato i 298 Vini premiati. A fine cena Fede e Tinto di Decanter sul palco per le loro divertenti gag e la consegna dei Diplomi 5 Baci e Ristorante dell’Anno. Gran finale con il palco gremito dai 150 Sommelier impegnati nel servizio ai tavoli e in cantina, oltre cento camerieri, tutti gli Chef che hanno collaborato e saluto a Gianfranco Vissani, premiato con i 5 Baci per il suo ristorante di Baschi. La serata, un tripudio di emozioni sensoriali, la celebrazione dell’eccellenza eno-gastronomica italiana, è finita con il rassicurante appuntamento alla presentazione di DUEMILAVINI e de I RISTORANTI DI BIBENDA 2011, a novembre del prossimo anno.

BIBENDA – DUEMILAVINI – A.I.S. ROMA
Via A. Cadlolo 101 – 00136 Roma
tel. 06 8550941 fax 06 85305556
www.bibenda.itbibenda@bibenda.it
Ps
Sin qui il comunicato. Ho partecipato con piacere come ogni anno e confermo l’organizzazione impeccabile, militare e, complessivamente, la sensazione che questo sia uno dei pochi settori che funzionano in Italia nonostante i problemi e i punti critici.
Franco Ricci ha il grande merito di aver creato l’attenzione attorno al mondo del vino ben oltre i limiti naturali, coinvolgendo testimonial e persone del mondo dello spettacolo. In poche parole, non c’è persona che conti nella Capitale che non abbia avuto rapporti con questo mondo.
Questa forza comunicativa ha fatto di Roma una delle più importanti vetrine europee, sicuramente la più significativa in Italia.
Come sempre accade a chi costruisce, non mancano le critiche. E se è vero che nessuno può essere al di sopra di una verifica puntuale del proprio operato, e anche vero che dei critici di Franco nessuno serba memoria, quello che lui ha fatto per il vino italiano è sotto gli occhi di tutti. Decine e decine di piccole e grandi aziende lo sanno bene.
Avanti così, dunque.
l.p.