Londra, Bonnie Gull: grande fish and chips e cucina di mare inglese

Letture: 137
Bonnie Gull, zoom sul Fish and Chips
Bonnie Gull, zoom sul Fish and Chips

Un ristorantino di mare a Londra. Sarà capitato anche voi. Di chiedere o dover rispondere alla fatidica domanda: dove mangiare pesce a Londra?
Un’isola, la Gran Bretagna, dove trovate una cucina – come in molte isole – prevalentemente terragna. Oppure ricette povere, poverissime, come il fish & chips.

In pieno centro (zona W1) a meno di dieci minuti a piedi dalla celebre Oxford Street da un paio d’anni c’è una risposta più che convincente: Bonnie Gull, in Foley Street. Piccolo, giovane (in tutti i sensi, per impostazione e nascita) ma già solido, questo ristorantino con circa 25 coperti, che raddoppiano quasi con i tavoli esterni, quando il tempo lo permette, è una valida proposta per chi ama la cucina di mare. Lo chef, Alex Hunter, selezionato da uno dei tanti progetti di Jamie Oliver, vanta una piccola ma formativa esperienza da Pierangelini.

Bonnie Gull, scorcio della sala
Bonnie Gull, scorcio della sala

Arredo molto semplice, in stile esplicitamente costiero, quasi da taverna marinara, con prevalenza di legno bianco, luci soffuse, candele ai tavoli, con il tocco elegante e sempre gradevole dei fiori freschi. Un banco per aperitivi e lunch veloci e nella sala le sedute ravvicinate a mo’ di bistrot. Servizio femminile, giovane, veloce ma cordiale; menu che cambia ogni giorno, proprio come il pescato che consegnano quotidianamente. La provenienza del pesce, tutto dai mari della Gran Bretagna, è indicato simpaticamente con il gessetto sulla lavagna gigante in bella vista.
Si può cominciare con una selezione di ostriche, di crudi, oppure scegliere tra sette/otto starter e una decina di portate principali. Si va dal maccarello, al salmone scozzese, alle vongole del Dorset, all’halibut della Cornovaglia e così via.

Bonnie Gull, ostriche British
Bonnie Gull, ostriche British
Bonnie Gull, l'aragosta
Bonnie Gull, l’aragosta
Bonnie Gull, maccarello affumicato
Bonnie Gull, maccarello affumicato

Le preparazioni sono piuttosto semplici ma curate, a partire dal classico fish and chips, qui servito alla maniera tradizionale. La combinazione più diffusa del pianeta, quella del pesce con le patate, si trova ovviamente anche in altre diverse portate del menu.

Bonnie Gull, il classico fish and chips
Bonnie Gull, il classico fish and chips

Sfiziosa l’apertura con il maccarello affumicato servito con un patè di rafano e pane di patate grigliato. Solo un po’ più elaborata l’aragosta, con broccoli, patate fondenti e riduzione del crostaceo.

Bonnie Gull, ostriche britanniche
Bonnie Gull, ostriche britanniche

Ben insaporite e vivacizzate le cappesante con mela, cavolfiore e chorizo.
La sogliola al limone, consistente ma delicata, viene servita con mandorle, capperi e vongole del Dorset.

Bonnie Gull, cappesante
Bonnie Gull, cappesante
Bonnie Gull, la sogliola al limone
Bonnie Gull, la sogliola al limone

Una piccola carta di vini e bollicine con interessanti proposte di birre britanniche rendono, nel complesso questa esperienza piacevole, rassicurante senza perciò essere scontata.
Conto dalle 50 sterline in su.

 

Bonnie Gull, gli sgabelli al banco
Bonnie Gull, l’interno

 

Bonnie Gull, i vini
Bonnie Gull, due delle birre in carta

Bonnie Gull Seafood Shack
21 A, Foley Street (W1)
Tel. 0044 020 7436 0921
Aperto a pranzo e a cena
Chiuso: mai.

www.bonniegullseafoodshack.com

Bnnie Gull, i fiori freschi
Bnnie Gull, i fiori freschi