Lotito Foods sceglie l’Università dei Sapori di Perugia come sede culinaria per lo Chef Council

Letture: 172

La sede


di Cosimo Torlo

Lotito Foods, uno dei più importanti importatori e distributori dell’italian food negli Stati Uniti, è il promotore e organizzatore dell’iniziativa Chef Council, un vero e proprio collegio di dodici chef provenienti da varie regioni italiane, il cui compito è quello di elaborare le ricette che Olive Garden, una compagnia che ha più di 750 ristoranti diretti in Nord America, importerà nei propri menu per un anno intero.

La Olive Garden fa parte della holding Darden che è  titolare di sei catene di ristoranti negli stati Uniti e in Canada: Red Lobster, Olive Garden, LongHorn Steakhouse, The Capital Grille, Bahama Breeze e Seasons 52.

Lotito importa dal Bel Paese oltre venti varietà di formaggi italiani, tra cui due milioni di chili di pecorino all’anno, e altri prodotti dell’eccellenza del made in Italy.

Il 14  ottobre presso la nuova sede dell’Università di Perugia si è tenuta la terza edizione dell’Italian Chefs Council.

Il “Concilio” chiamato così da Paolo La Fata, Manager di Olive Garden, e da Christopher Lotito ha l’obiettivo di creare una squadra di grandi chef italiani che possano incontrarsi ogni anno nella sede dell’Università dei Sapori e produrre ricette creative delle loro regioni per i locali di Olive Garden.

La cucina italiana in America è considerata la numero uno perché è gustosa grazie ai suoi ingredienti genuini.

L'interno

La giornata del 14 ottobre, è stato  un vero e proprio show cooking dei dodici chef italiani ai fornelli, svoltosi dopo l’inaugurazione del padiglione adibito a laboratori da parte di Christopher Lotito in onore al padre Alfonso Lotito, il fondatore della Lotito Foods, per la sua dedizione al progresso degli studi commerciali e alimentari tra Italia e Stati Uniti.
Gli chef partecipanti sono stati : Adriano Cozzolino dal Molise, Alberto Bettucchi dal Trentino, Peppe Zullo dalla Puglia, Diego Gottardo e Ivano Rottoli dalla Lombardia, Accursio Craparo per la Sicilia, Enrico Braganti, Nicola Vizzarri e Paolo Nucera dalla Toscana, Edoardo Novellino dall’Emilia Romagna, Domenico D’Imperio dall’Umbria e Davide Fiorio dal Veneto.

Un'altra immagine della sede

Ma il 14 è stata una giornata importante per la Scuola, nata nel 2000 su iniziativa della Confcommercio della Provincia di Perugia, una struttura che si rivolge specificatamente alle imprese del settore alimentare per aiutarle a gestire le opportunità di sviluppo, definire i nuovi profili professionali di qualità ed efficienza. L’Università è una vera e propria “palestra gastronomica” di alto livello nella quale acquisire, al fianco di qualificati professionisti del settore, le tecniche di lavoro più coerenti con le prassi professionali.

La crescente mole di attività  (solo nel 2010 sono stati erogati 21759 ore di formazione e formati oltre 500 disoccupati/inoccupati e oltre 2500 lavoratori provenienti dal mondo delle imprese del settore alimentare e della ristorazione) che vengono realizzate anche all’estero (Romania, Polonia, Serbia, Bulgaria, Brasile, Canada) ha richiesto oggi una sede più spaziosa e funzionale dove realizzare le attività formative e i progetti futuri a livello internazionale.

La nuova sede è immersa in una suggestiva e innovativa struttura nel verde alle porte della città di Perugia ed è una delle scuole più prestigiose per chi vuole distinguersi sul mercato creando business con stile, competenza e passione. La nuova struttura dispone di: 8 aule didattiche, 3 laboratori di informatica, 1 laboratorio di gastronomia, 1 laboratorio di gelateria artigianale, 1 laboratorio per l’arte bianca, 4 laboratori di cucina, 1 laboratorio di musica, 1 biblioteca, 1 laboratorio di sala/bar, sala TV, ampio parcheggio.

Ce n’è per tutti i gusti. Oltre al Corso di Tecniche di Base studiato per sviluppare le capacità necessarie per iniziare un percorso professionale nella cucina, l’Università dei Sapori propone a chi nel settore già ci lavora e vuole conseguire una qualifica specifica, tantissimi corsi di formazione brevi su vari argomenti tra cui: aiuto cuoco, barman, pizzaiolo, pasticciere, gelatiere, assistente di cucina nella ristorazione collettiva oppure cuoco esperto nella valorizzazione della cucina del territorio. Per queste categorie, la scuola garantisce al termine dei corsi un periodo di stage di durata variabile in strutture della ristorazione al fine di favorire l’incontro tra domanda e offerta di personale competente. Novità in assoluto di quest’anno sono i corsi di Alta Formazione: il “Corso Superiore di Cucina Italiana” e il “Corso Superiore di Pasticceria Italiana”.

Il Corso Superiore di Cucina Italiana, rivolto ai cuochi italiani e stranieri e agli studenti che hanno superato il Corso di Tecniche di Base dell’Università dei Sapori, prevede un programma di alto livello per chi vuole investire nel proprio futuro imparando i segreti della Cucina Italiana dai più grandi Chef e dal miglior staff di Docenti. Si pone l’obiettivo di formare chef professionisti di cucina italiana sia da un punto di vista culturale, storico e scientifico della cucina e della gastronomia italiana che dal punto di vista tecnico.

Il Corso Superiore di Pasticceria Italiana offre la possibilità di approfondire e acquisire competenze specialistiche sui temi della pasticceria con la guida e l’insegnamento di grandi maestri pasticceri e dei migliori docenti di pasticceria. In particolare il corso approfondisce aspetti legati alla elaborazione di prodotti di pasticceria fredda e salata di media e alta complessità con elaborazione di prodotti che possono adattarsi sia alle esigenze della pasticceria tradizionale che della ristorazione.

Ma l’offerta non si esaurisce qui. L’accademia del gusto accontenta anche gli amanti della buona tavola che desiderano cimentarsi ai fornelli di casa e che qui possono trovare momenti formativi brevi, sfiziosi e divertenti come quelli di analisi sensoriale e degustazioni guidate, dall’assaggio dei formaggi alla preparazione di un menu ad hoc per le festività.

Per quanto riguarda la Scuola Italiana di Gelateria, l’Università dei Sapori è in assoluto uno dei riferimenti più importanti nel panorama mondiale della formazione di settore.

Per il catalogo completo dei corsi visitare il sito: http://www.universitadeisapori.com/catalogo/catalogo_completo.asp

Università dei Sapori

Centro Nazionale di formazione e Cultura dell’Alimentazione
Loc. Montebello – 06126 Perugia

Tel. +39 075 57 29 935 – Fax +39 075 57 34 611

www.universitadeisapori.com/uds@universitadeisapori.com

Un commento

I commenti sono chiusi.