#lsdm: Gianfranco Iervolino, pizze tra tradizione e innovazione

Letture: 401
Pizza con mozzarella di bufala, pomodori San Marzano Dop, olio aromatizzato al basilico di Gianfranco Iervolino

di Dora Sorrentino

Gianfranco Iervolino, pizzaiolo di Villa Giovanna ad Ottaviano, parla di pizza tra tradizione ed innovazione. Il suo è un impasto ad un’elevata percentuale di idratazione e con pochissimo lievito di birra.

Si parte con la tradizione, con una pizza con mozzarella di bufala tagliata a listarelle, lasciata ad asciugare per fare in modo che non rilasci troppo liquido sulla pizza. Ad accompagnarla, pomodori San Marzano Dop, una spolverata di grana, basilico fresco, olio aromatizzato al basilico e all’uscita dal forno un filo d’olio extravergine. Dalla tradizione, si passa alla pizza dall’impasto sperimentale con la rapa, condita con pomodoro e marmellata di pomodoro di Corbara, mozzarella di bufala e formaggio blu di bufala. Si chiude l’intervento con l’innovazione, con la pizza Vesuvio, con nero di seppia, mozzarella di bufala, pomodorini del piennolo, alici di Cetara e menta selvatica del Monte Somma.