I vini da non perdere
2

Lugana 2014 Ca Lojera

18 marzo 2016
Lugana 2014 Ca Lojera

Lugana 2014 Ca Lojera

C’è tanta luce e forza negli occhi di Ambra Tiraboschi, come nel suo Lugana. E’ una donna minuta e sensibile ed è lei ad accogliere gli ospiti nella sala da pranzo dell’agriturismo. Chiedo di fotografarla con il suo Franco, lei dice di provarci, ma non sempre a lui fa piacere, così gli si avvicina, lo bacia con tenerezza ed io rubo lo scatto. Ca Lojera è diventata in poco tempo il simbolo del Lugana in quanto ha saputo dare voce al temperamento volitivo del vino e assicurargli la giusta energia per esprimersi al meglio nelle lunghe evoluzioni in bottiglia.

Franco e Ambra Tiraboschi

Franco e Ambra Tiraboschi

E’ questo uno dei grandi vini bianchi italiani capaci di sfidare i tempi lunghi con sicurezza, ma poco presente nelle carte dei ristoranti fuori regione in quanto l’areale di produzione è piuttosto ristretto ed anche perché il consumo è quasi interamente assorbito dal territorio di appartenenza dove è molto apprezzato. Le argille bianche pare siano l’elemento che rende straordinario il Lugana, emerse dai fondali del Lago di Garda in seguito ad una grande operazione di bonifica mirata al recupero di suoli da coltivare. I terreni di Ambra e Franco in principio erano destinati a produzioni orticole, poi, in seguito ad un rifiuto delle proprie uve conferite ad una cantina della zona, nel 1991 hanno deciso di vinificarle in proprio. Lo scatto di orgoglio è arrivato subito, spesso chi è legato così tanto alla propria terra la ama e la difende con forza quanto avviene per i figli. All’uva trebbiano utilizzata per la doc Lugana si è voluto ridare il nome locale di Trubiana per sottolineare ed evidenziare l’identità territoriale. Il vino viene lavorato esclusivamente in acciaio ed in maniera molto semplice, senza forzature, consentendogli la libertà di raccontarsi con spontaneità. E’ un bianco luminoso e cristallino, caratteristiche evidenti sia alla vista, al naso e al palato. E’ esuberante e elegante allo stesso tempo, ostenta la sua sicurezza in ogni passaggio della degustazione e riflette tutto l’amor e il coraggio investiti nell’azienda. Spiccate le note minerali, intrigante nel tocco floreale e di agrumi, ha ancora verve giovanile, energico il sorso di viva freschezza e salino in chiusura. Da attendere con grandi aspettative e comunque già godibile.

 

Ca Lojera è in Via Bella Italia, 30 Tel. 045.7551901 – Fax 045.6409280 – 37019 Peschiera del Garda (Vr) www.calojera.com

 

Questa scheda è di Marina Alaimo

 

2 Commenti a “Lugana 2014 Ca Lojera”

  1. Montosoli scrive:

    Grazie Marina !
    Piccoli …grandi e umili umani del vino Lugana…bravi
    Il Superiore e selezione Ca del Lupo possono stare in cantina per decenni…!

  2. Marina Acino Ebbro scrive:

    Altro che piccoli umani, signor Montosoli. Le sembra poco riuscire a rapire l’attenzione con uno sguardo e un bicchiere di vino? La straordinarietà di Franco e Ambra si percepisce all’istante e lo stesso vale per questo vino. Troppo spesso la furbizia trova cittadinanza nel nostro paese rallentando il corso delle cose e facendo trasparire una immagine scioccante e deludente. A Ca’ Lojera mi è sembrato di essere nel paese delle fiabe. Mi è piaciuto moltissimo il Lugana base, molto più del superiore che appesantisce il sorso, questo invece vibra di energia, come mi sono piaciute molto le bollicine metodo classico Tur Blanc 2011.

Lascia un Commento