Lupi Terrae Friuli Grave 2008 di Borgo delle Oche

Letture: 176
Luisa Menini

di Marina Alaimo

In occasione dell’ultima edizione delle Strade della Mozzarella tenutasi lo scorso fine settimana nella Tenuta Le Trabe a Capaccio, abbiamo avuto il piacere di conoscere personalmente Luisa Menini, titolare dell’azienda vinicola friulana Borgo delle Oche. Luisa è stata presentata ufficialmente al pubblico accorso all’evento in quanto il suo vino ha vinto il concorso Bufala & Wine Wedding 2012, organizzato dal Consorzio di Mozzarella di Bufala Campana dop.

Le persone presenti sono state invitate a provare l’abbinamento tra il vino Lupi Terrae 2008 e la mozzarella ed il riscontro è stato molto positivo. La produttrice ha dichiarato di esser stata ben felice di aver aderito a questa iniziativa ed anche una certa emozione per aver vinto il concorso. Ripercorrendo a ritroso il frenetico periodo dedicato all’organizzazione dell’evento, abbiamo ritrovato parole, commenti ed entusiasmi di un’Italia ben diversa da quella che i media ci trasmettono di continuo. C’è ancora un gran numero di italiani che opera con entusiasmo per portare avanti il proprio lavoro onestamente e che si impegna in prima persona a sostenere il Paese con dignità e coerenza.

Lupi Terrae Friuli Grave 2008 di Borgo delle Oche

L’organizzazione del concorso prevedeva che in ogni regione italiana, in una settimana ben precisa, un ristorante o wine bar organizzasse una serata dedicata alla mozzarella di bufala campana dop. I locali scelti  hanno proposto ad un certo numero di ospiti alcuni vini del territorio in abbinamento alla mozzarella, invitandoli poi a votare l’abbinamento più gradito.  Ogni singolo titolare dell’esercizio contattato ha mostrato grande entusiasmo e curiosità verso il concorso, ritenendolo divertente e stimolante. Così ognuno di loro ha organizzato in piena libertà e dando ampio spazio alla fantasia una serata di Bufala & Wine Wedding.  Le iniziative poi prese da tutti gli aderenti nelle varie regioni sono state ampiamente diversificate. Ognuno ci si è dedicato con grande entusiasmo: c’è stato chi ha proposto una semplice degustazione, chi si è inventato una cena con piatti tutti a base di mozzarella di bufala, chi addirittura ha pensato ad un grande evento nel quale coinvolgere le istituzioni locali. Tutti comunque si sono impegnati a scegliere vini interessanti e che ben rappresentassero il proprio territorio. Quindi esiste ancora una buona fetta d’Italia non inquietante come quella raccontata quotidianamente dalla cronaca. Basta uscire di casa senza pregiudizi ed andare incontro alla gente per incontrala. L’azienda Borgo delle Oche nasce nel 2008, è a conduzione familiare, Luisa si occupa della parte vinicola e burocratica, mentre il marito Nicola Pettini riveste il ruolo di enologo. Ma già da diversi anni Luisa e Nicola organizzavano, sperimentavano, portavano avanti il proprio sogno di produrre vino nel Friuli Grave. Gli esordi sono stati incoraggianti ed il lavoro è stato in continuo crescendo. Lupi Terrae 2008 è un uvaggio  di friulano, malvasia istriana e verduzzo friulano, più o meno in ugual misura. Solo il verduzzo viene fermentato in barrique, mentre gli altri due vitigni sono lavorati unicamente in acciaio. Il vino ha carattere molto espressivo. Presenta un bel colore giallo paglierino carico. Il naso è avvolgente con spiccata mineralità, accenti agrumati e di frutta esotica, e chiude lungamente sui toni di mandorla amara. In bocca è scorrevole e abbastanza ricco, non esprime picchi di durezza e conferma la mineralità dichiarata al naso.

Sede in Borgo Alpi 5 Valvasone (PN). Tel. 0434 899211. Mob. 3332176936 – 3395225759.

www.borgodelleoche.it  info@borgodelleoche.it