Maccario Dringenberg: vigneti a picco sul mare!

Letture: 200
la vigna di Giovanna Maccario
la vigna di Giovanna Maccario

di Antonio Di Spirito

Ancora non sono andato a vedere i vigneti di Giovanna Maccario; ho incontrato lei ed i suoi vini all’ultimo evento di Sangiovese Purosangue, svoltosi a Roma nel gennaio scorso, e dai suoi racconti me li immagino immersi nei profumi della macchia mediterranea, in terrazze scoscese verso il mare.

I vigneti sono allevati ad alberello provenzale ed alcune piante sono più che centenarie.

i  Rossese di Dolceacqua di Giovanna Maccario
i Rossese di Dolceacqua di Giovanna Maccario

Queste le mie note d’assaggio.

Lovara 2014

Durante la fermentazione alcolica vengono trattenuti, nel pigiato, il 40% dei raspi. Ed al naso è abbastanza decisa la nota erbacea che accompagna piccoli frutti di bosco; frutti che si ritrovano al palato, accompagnati da tannini finissimi; è un vino secco, ma la marcata acidità accompagna piacevolmente il lungo sorso. Vino di carattere!

i  vigneti di Giovanna Maccario
i vigneti di Giovanna Maccario

Blamonti 2014

Questo vino viene prodotto da un piccolo vigneto di circa 3.000 metri, ricco di cristalli di calcio; le piante sono centenarie e producono grappoli molto acinellati; i profumi ed i sapori sono schietti, soprattutto di frutta rossa; poi…è solo piacevolezza.

la vigna di Giovanna Maccario
la vigna di Giovanna Maccario

Curli 2014

E’ un vino che si contraddistingue dai precedenti per la sua elevata acidità: raggiunge 8 g/l; è profumato, fruttato, piacevole, con tannini finissimi e tutto il sorso è in grande equilibrio. Molto elegante!

Un commento

  • Mario Sanna

    (2 marzo 2016 - 09:22)

    I Vini di Dringberg molto buoni, ma qualcuno deve spiegare cosa c’entrano con l’evento Sangiovese Purosangue (ovviamente mi riferisco all’organizzazione dell’evento non al bravissimo autore dell’articolo)

I commenti sono chiusi.