Marina di Leuca, Salento, Osteria Terra Masci

Letture: 353
marino cordella

Io amo molto la Puglia e particolarmente il Salento e questo slancio d’affetto l’ho ribadito più volte. Forse perché questa terra fa rima col Cilento, con cui condivide l’identica bellezza di un territorio ancora incontaminato e ricco di storia; il mare pulito e trasparente; la lussureggiante vegetazione mediterranea; i lunghi arenili di sabbia finissima; le scogliere a picco sul mare; l’ospitale accoglienza della gente; la produzione di cibi genuini e semplici di una terra generosa di buoni frutti; gli eccellenti vini e gli oli; e la cucina territoriale soprattutto quella marinara di assoluta bontà.

Mi reco spesso in quei luoghi, ma stavolta ho voluto esagerare, perché in due settimane mi sono trovato a percorrere quasi tutto il territorio salentino da nord a sud e da est a ovest, alla ricerca di ristoranti, trattorie e aziende vitivinicole.  Una di queste tappe mi ha condotto a Santa Maria di Leuca, cioè il lembo estremo del “Tacco d’Italia” o, se preferite, la “Finibus Terrae Leuca”, laddove tra Punta Ristola e Punta Meliso si congiungono il mare Adriatico e il mare Jonio, a volte avviluppandosi a vicenda ed altre volte respingendosi, soprattutto quando è cattivo tempo e le onde sembrano accavallarsi e contendersi la supremazia. Ho visitato prima un grande ristorante-albergo, posizionato direttamente sul porto di Santa Maria e, dopo qualche giorno, mi sono poi spostato più all’interno in piena campagna, in direzione del capoluogo Castrignano del Capo per fermarmi all’Osteria Terra Masci. Qui mi viene subito incontro il proprietario di questo locale Marino Cordella, detto Rino, un personaggio estremamente carismatico che mi ricorda nel fisico e nelle fattezze fisionomiche l’attore-regista bolognese Alessandro Haber. E’ simpatico, cordiale e ciarliero, ama il buon cibo e il vino e gli piace stare sempre in mezzo alla gente e divertirsi. Nel lavoro, poi, ci mette tutta la passione, l’impegno, l’entusiasmo e la capacità imprenditoriale ed i risultati sono molto confortanti, tanto è vero che, specialmente la sera, il suo locale è sempre pieno al punto da vedersi costretto a mandare indietro coloro che non hanno fatto in tempo a prenotare.

floriano pellegrino

La fortuna di Rino è stata anche quella di aver intercettato, seppure ancora per un breve periodo, uno chef giovane e talentuoso come Floriano Pellegrino, vero enfant prodige du pays della ristorazione pugliese, che ha preparato per me, il mio accompagnatore Biagio Ciano e lo stesso nostro anfitrione, un pranzo eccellente.

osteria terra masci

S’incomincia con vari e deliziosi appetizer di mare: polpette di polpo; cozze al gratin; pesce crudo con cipolla rossa di Tropea; ricci di mare; e totano, accompagnati dai classici pani locali farciti con le olive e il pomodoro e le tipiche pettole pugliesi, che somigliano tanto alla pasta cresciuta napoletana.

polpette di polpo

 

ricci di mare
pani farciti terra masci
antipasto di mare crudo

 

antipasto di mare

 

antipasto

 

cozze al gratin

Per secondo tre piatti di pasta: spaghettoni con pescatrice, pomodorini, gamberetti, pan grattato e peperoni verdi; paccheri con pesce sfilettato, pomodorini, capperi e cacioricotta; e sagne torte con pomodoro e ricotta forte, cioè delle tagliatelle a forma di nastro tirate a mano e arrotolate. Una vera bontà!

paccheri con pesce

 

sagne torte con pomodoro e ricotta forte

 

pescatrice alla palermitana

Poi due secondi, sempre a base di pesce: triglie alla griglia; e pescatrice alla palermitana.

triglia alla griglia

Per finire uno squisito dolce della Casa. Tutto il pranzo è stato accompagnato da una bottiglia di Chardonnay scelta ed etichettata direttamente da Rino. Inoltre, per condimento è stata usata una pregiata qualità di olio extravergine di oliva della locale azienda Forestaforte.

dolce della casa
chardonnay 2011 terra masci

 

olio extravergine di oliva locale

Un pranzo delizioso e gustoso che mi ha enormemente appagato; e poi la location immersa nella verde frescura, con i tavoli posizionati sotto gli ampi ombrelloni e sfiorati dai frondosi rami degli alberi; l’ottima compagnia; e il trillare dei grilli e il frinire delle cicale per accompagnamento musicale. E che si vuole di più dalla vita…!

Enrico Malgi

 

FOTO DI BIAGIO CIANO

 

OSTERIA TERRA MASCI – SP. CASTRIGNANO-LEUCA (LE) –
TEL. 0833 758224 – CELLULARE 338 5319277 –

TERRAMASCI@TISCALI.IT
WWW.HOSTERIATERRAMASCI.IT
APERTO TUTTI I GIORNI A PRANZO E A CENA ANCHE IN INVERNO

PASTO COMPLETO SUI 30-35 EURO ESCLUSE LE BEVANDE.