Màrosa 2007 Taburno rosato doc

Letture: 62

NIFO SARRAPOCCHIELLO

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: da 1 a 5 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Beh, dopo una giornata passata con il Vigna Cinque Querce di Molettieri, per celebrare Drink Pink del Gambero a Napoli e in attesa della Grande Notte del Rosato il 15, cosa c’è di meglio, appunto, di un vino leggerino? Ecco il Màrosa di Nifo, appena tremila bottiglie ben collaudate da uva aglianico che, come tutta la categoria, ci è molto piaciuto nella versione 2007  grazie a quella frutta molto ricca. Abbiamo notato che questo segmento inizia ad essere affidabile e pulito anche in Campania dove è sempre stato trascurato un po’ e sottovalutato. Di fronte a questo caldo,  i prezzi aumentano, le cose vanno male sul fronte generale con questo nuovo blocco sociale aggregato sulla paura in grado di esprimere misure razziste e leggi ad personam pur di stare illusoriamente tranquilli, quasi quasi ci vuole un rosato. per chiacchierare nel fresco serale, su una pizza non molto impegnativa, per fare l’alba quando si ama aspettare, quando il vino è convivialità come abbiamo fatto a Montegrosso di Andria. Nifo lavora a Ponte, alle porte della Valle telesina, passa il tempo fra la cantina e i campi, è autore di una bella Falanghina e questo rosato è come lui, gentile e tranquillo. Bacioni.

Sede a Ponte, via Piana. Tel. e fax 0824 876450. l.nifo@libero.it www.nifo.eu Enologo: Lorenzo Nifo. Ettari: 12 di proprietà. Bottiglie prodotte: 55.000. Vitigni: aglianico, piedirosso, falanghina. greco, fiano