Masseria Agricola Buongiorno a Senise, il peperone crusco sotto vetro

Letture: 2686
Enrico Fanelli e i suoi peperoni
Enrico Fanelli e i suoi peperoni

di Virginia Di Falco

foto di Enrico Fanelli e Maddalena Guerriero

Il peperone di Senise è una delle cose più buone che ci regala la terra del nostro Sud.
Senise è un piccolo borgo in provincia di Potenza alle porte del Parco Nazionale del Pollino, famoso proprio per la coltivazione di questo piccolo peperone, quasi un peperoncino, dalla forma di cornetto allungato, e dalla particolarità di essere dolce e profumato.
E’ anche conosciuto con il nome di peperone crusco, cioè croccante: viene infatti prima essiccato al sole, dopo essere stato “insertato” a mano in una sorta di lunga ghirlanda chiamata appunto “serta”; e poi fritto nell’olio bollente.

MAB Peperone di Senise, la raccolta
MAB Peperone di Senise, la raccolta

Usato praticamente da sempre su ogni tavola lucana che si rispetti, in tante ricette della cucina povera contadina: per rendere più saporito l’uovo fritto, per condire la pasta fatta a mano, o per profumare e colorare il baccalà in bianco. Ridotto in polvere viene invece usato per profumare le zuppe ma soprattutto all’interno di salami e insaccati.

Friggerlo senza farlo bruciare è però – ahimè – una delle imprese più ardue che ci sia. Bisogna innanzitutto indovinare la giusta temperatura dell’olio e, soprattutto, i minuti – anzi i secondi – esatti di cottura del peperone.

Ed ecco che una giovane azienda agricola di Senise (non poteva essere altrimenti) ha pensato bene di racchiudere il segreto della manualità e della cottura del peperone crusco in un vasetto di vetro. Sottovuoto. Idea semplice quanto geniale, perché il vetro ne lascia intatta tanto la croccantezza che il profumo e il sapore.

I barattoli con il peperone crusco di MAB
I barattoli con il peperone crusco di MAB

L’idea è di Enrico Fanelli e della sua compagna Maddalena Guerriero, l’Azienda si chiama MAB, Masseria Agricola Buongiorno.
MAB in realtà non è soltanto l’acronimo dell’azienda, ma anche un omaggio alla zia di Enrico, Maria Antonietta Buongiorno, e cioè la signora che era a capo di questa masseria più di mezzo secolo fa, che produceva olio extra vergine di oliva e nel tempo libero dipingeva, firmando i suoi lavori proprio con il nome MAB.

MAB ,uno  scorcio dell'azienda
MAB ,uno scorcio dell’azienda agricola

Una bella storia lucana di ritorno ai prodotti della terra dunque, che Enrico e Maddalena – con il prezioso aiuto di Rosario Palermo – hanno pensato di intraprendere per trasformare l’azienda agricola, basata oggi prevalentemente proprio sulla produzione e commercializzazione del peperone crusco. Si occupano direttamente di tutta la filiera produttiva, dalla semina al raccolto, fino alla lavorazione che avviene tutta con metodo artigianale.

Per arrivare poi al prodotto finito, venduto in buste intero o in polvere. Oppure cotto alla perfezione, in olio extravergine di oliva, salato leggermente, croccantissimo e conservato in piccoli barattoli di vetro sottovuoto che ne preservano freschezza ed aroma.

MAB, il peperone crusco in barattolo
MAB, il peperone crusco in barattolo

Si può usare come uno snack, per accompagnare un aperitivo oppure in cucina per le ricette più varie, così come nella farcitura di pizze e focacce.
Lo si trova nelle gastronomie di qualità, oppure in vendita on line, su foodscovery.it

Per tutte le informazioni Facebook di MAB – Masseria Agricola Buongiorno

Qui di seguito, per tutti quelli che ce lo hanno chiesto, una prima lista di gastronomie e ristoranti a ROMA, dove è possibile trovare i peperoni cruschi MAB:

LA SALSAMENTERIA GASTRONOMIA VIA DEI MONTI PARIOLI – PARIOLI
LE BON BOULANGER GASTRONOMIA VIA COLLALTO SABINO – TRIESTE
PALOMBI ENOTECA PIAZZA TESTACCIO – TESTACCIO
D’ORIO ENOTECA PIAZZA REGINA MARGHERITA – TRIESTE/SALARIO
UVE E FORME ENOTECA ZONA PIAZZA BOLOGNA
L’ARCHEOLOGIA RISTORANTE VIA APPIA ANTICA
BOTTIGLIERIE RISTORANTE PIGNETO
A TUTTO LUPPOLO BIRRERIA EUR
BACCANO RISTORANTE TREVI
PRIMO AL PIGNETO RISTORANTE PIGNETO
ENOBALDUINA ENOTECA VIA BALDUINA 204
L’ANTICA PESA RISTORANTE VIA GARIBALDI 18
OSTERIA DELL’INGEGNO RISTORANTE PIAZZA DI PIETRA
ANTICO LOTTO (RISTOGROUP) RISTORANTE PIAZZA ROSARNO (CAPANNELLE)
IL BOSCO DEGLI ELFI PUB VIA TUSCOLANA 822
OFFICINA BIRRA BIRRERIA VIA POPULONIA 19
Officina culinaria RISTORANTE Via degli Acili, 15
Antico arco RISTORANTE PIAZZALE AURELIO, 7
La bottiglieria RISTORANTE VIA DEL PIGNETO, 106A
TRILUSSA RISTORANTE VIA DEL POLITEAMA, 21
MADALEINE RISTORANTE VIA MONTE SANTO, 64
LANNISTER PUB VIA BORGO TICINO, 31/33
PIZZERIA OSTIENSE PIZZERIA VIA OSTIENSE, 56.
DAR CIRIOLA PANINOTECA VIA PAUSANIA, 2/A
pizzeria al 384 PIZZERIA VIALE DELLE MEDAGLIE D’ORO 384
borgo della marchesa RISTORANTE VIA OSTIENSE, 132
A TUTTO LUPPOLO PUB VIALE AURELIO GALLEPPINI, 19
 officina birra BIRRERIA VIA POPULONIA 19
SETTIMIO ALL’ARANCIO RISTORANTE Via dell’arancio, 50-52
ristorante i cavalieri RISTORANTE VIA MONTE GIBERTO 155 ROMA
LA PACE DEL PALATO RISTORANTE VIA DEL TEATRO PACE, 42/A
Mariolina RISTORANTE VIA PANISPERNA, 222/A
H-RIPA RISTORANTE LUNGOTEVERE RIPA

5 commenti

  • Antonio Prinzo

    (16 settembre 2016 - 15:15)

    Bellissima idea per un grande prodotto. Grazie Virginia per la bella segnalazione

  • Ilaria

    (16 settembre 2016 - 20:38)

    e a Napoli no??? Una delizia :-) grazie per la condivisione

  • Angela

    (17 settembre 2016 - 12:33)

    Grazie Virginia! E’ molto utile la segnalazione di dove si può trovare!

  • Sebastiano Cubeddu

    (19 settembre 2016 - 15:02)

    Posso avere indirizzo e n. Telefono per eventuali ordini di prodotto?
    Grazie

  • Maria Teresa

    (30 novembre 2016 - 13:03)

    Posso avere numero telefonico per poter ordinare, o sapere eventualmente dove trovare il prodotto a Milano, Pavia o dintorni? Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>